#michiamolucybarton

Instagram photos and videos

#michiamolucybarton#elizabethstrout#bookstagram#einaudi#leggere#libri#reading#book#books#bookworm#booklover#consiglidilettura#instabook#read#lettura#einaudieditore#libridaleggere#bookaholic#bookphotography#instalibri#bookish#libro#mynameislucybarton#booksofinstagram#igreads#bookaddict#instabooks#bookaddicted

Hashtags #michiamolucybarton for Instagram

“In quei casi ho la sensazione di sentirmi dentro il rumore del cuore che si spezza, come fuori all’aria aperta uno potrebbe sentire - in condizioni molto particolari e precise - il granturco che cresce nei campi della mia infanzia. Ho conosciuto molte persone, perfino nel Midwest, pronte a dirmi che non si può sentire il granturco crescere, ma si sbagliano. Gli altri non sentono il mio cuore che si spezza, questo lo so, ma per me il suono del granturco che cresce e del mio cuore che si spezza sono tutt’uno.”
🌽❤️💔❤️🌽
#elizabethstrout#michiamolucybarton#mynameislucybarton#reading#time#books


3

E così, dopo un bel po' di tempo che lo "filavo" ho deciso di cominciare a leggere #michiamolucybarton di #elizabethstrout
Avevo visto la presentazione nella trasmissione #billyilviziodileggere e ne ero rimasta colpita, ora vediamo com'è davvero! 😎
"Scriverete la vostra unica storia in molti modi diversi. Ma tanto ne avete una sola"


4

✍️Elizabeth Strout è la prima scrittrice di cui parlo a leiscrive.it 📚emozionata e felicissima per il primo articolo!! #booklover #bookblogger #booktime #tuttoepossibile #michiamolucybarton #einaudi #elizabethstrout


1

Buongiorno miei cari amici e mie care amiche,
.
oggi voglio parlarvi di un romanzo letto qualche tempo fa e che ho trovato alquanto particolare;
.
il titolo in questione è:
.
"Mi chiamo Lucy Barton" .
dell' autrice statunitense Elizabeth Strout.
.
La vicenda si apre in ospedale,
.
dove la protagonista da tre settimane è costretta a letto a causa di alcune complicazioni dopo un banale intervento di appendicite,
.
proprio quando il senso di solitudine e isolamento si fanno insostenibili;
.
vede comparire al suo capezzale il viso tanto noto quanto inaspettato della madre che non incontra da anni.
.
AMICI TRAMA COMPLETA E RECENSIONE SUL BLOG.
.
SEGUITE IL LINK IN BIO 👈


15

"L'ho già detto: mi meraviglia come riusciamo a trovare modi per sentirci superiori a un'altra persona, o a un gruppo di persone. Succede dappertutto, di continuo. Comunque lo si chiami, a mio giudizio è il fondo del barile di chi siamo, questo bisogno di trovare qualcuno da snobbare".


#einaudieditore #elizabethstrout #michiamolucybarton #libri #lettura #leggere #leggerechepassione #instabooks #instabook #currentlyreading


0

Come salvare una giornata decisamente storta? In compagnia della Strout e di un piatto gigante di Udon 📘🍜 Tempo fa vi avevo chiesto se "Mi chiamo Lucy Barton" valesse la pena di essere letto e, nonostante diversi pareri contrastanti, ha vinto il sì. Questa sera lo inizio e le mie aspettative sono molto alte... Vi farò sapere! Cosa ne pensate della Strout?
#elizabethstrout #michiamolucybarton #einaudieditore #superet #bookstagram #instabooks #book


10

“Ciascuno ha soltanto una storia . Scrivete la vostra unica storia in molti modi diversi. Non state mai a preoccuparvi. Tanto ne avete una sola”. Elizabeth Strout “Mi chiamo Lucy Barton”.
E se è vero che un romanzo si può riscrivere tante volte, è vero anche che la nostra vita non si può ripetere, è quella...e quella diventerà il nostro romanzo.
L'unico possibile.
*
ph. @claudia_pitarresi
follow @biancospinoproject *
#nuoveletture📖 #elizabethstrout #michiamolucybarton #einaudi


2

Grazie @elleborina ❤️🤗- Oggi volevo consigliarvi un libro che ho letto nell'inverno e che ho amato:
MI CHIAMO LUCY BARTON di Elizabeth Strout
🌃
Lo consiglio in modo particolare a chi di voi, come me, sente il bisogno di scrivere, scrivere sempre. 📝
Nella seconda foto trovate una frase che mi è piaciuta particolarmente ❣️
.
.
.
#elizabethstrout #michiamolucybarton #WritersLife
#readingstyles #amoleggere #libridaleggere #consiglidilettura #letturesulcomodino #lettureincorso #bookstagram #instalibri #libriamociblog #booklovers #italiainlettura #bookstagramfeature #mybookfeatures #bookworm #bookserendipity #picofthebook #legoergosum #thenoseinthebooks #einaudi #einaudieditore #superet


1

“Deve essere il sistema che adottiamo quasi tutti per muoverci nel mondo, sapendo e non sapendo, infestati da ricordi che non possono assolutamente essere veri. Eppure, quando vedo gli altri incedere sicuri per la strada, come se non conoscessero per niente la paura, mi accorgo che non so cos’hanno dentro. La vita sembra spesso fatta di ipotesi”.
#elizabethstrout #michiamolucybarton #einaudi #leggeresempre #iointantoleggo #bookstagram #bookaddict #bookaholic #booklover #newyork #vita #ipotesi


4

La penna della Strout è talmente lieve e delicata che quasi vien da chiedersi come riesca a disegnare personaggi così peculiari e distintivi. La storia di una madre e di una figlia che si amano ma, complice l'amarezza del passato, non sono capaci di ammetterlo apertamente. Toccante e dolce, intriso di tutto quello che non siamo in grado di dirci.
. 📖📖📖
《Quello della solitudine era il primo sapore che avevo assaggiato nella vita e non se ne andava più, nascosto nelle pieghe della bocca, a ricordarmi.》
.
.
.
#michiamolucybarton #elizabethstrout #currentreading #bookstagram #booklover #bookaddicted #readingtime #readerlife #consiglidilettura #leggere #ioleggoperchè #bookreview #bibliophile #bookaholic #literature #reading #bookworm #learning #bookish #booksofinstagram #bookstagrammer #instabook #booksaddict #mynameislucybarton


3

Questa sono io e non ci vado dove non sopporto di andare. Io mi prendo e mi scaravento nella vita, cieca come un pipistrello, ma in volo! È questa la spietatezza, penso ~ #michiamolucybarton


4

Oggi volevo consigliarvi un libro che ho letto nell'inverno e che ho amato:
MI CHIAMO LUCY BARTON di Elizabeth Strout
🌃
Lo consiglio in modo particolare a chi di voi, come me, sente il bisogno di scrivere, scrivere sempre. 📝
Nella seconda foto trovate una frase che mi è piaciuta particolarmente ❣️
.
.
.
#elizabethstrout #michiamolucybarton #WritersLife
#readingstyles #amoleggere #libridaleggere #consiglidilettura #letturesulcomodino #lettureincorso #bookstagram #instalibri #libriamociblog #booklovers #italiainlettura #bookstagramfeature #mybookfeatures #bookworm #bookserendipity #picofthebook #legoergosum #thenoseinthebooks #levostreletture #einaudi #einaudieditore #superet


7

Buon sabato, amici lettori! 😊
Oggi ho terminato la lettura di "Mi chiamo Lucy Barton", un romanzo letto in appena ventiquattr'ore insieme alla mia compagna di avventure @gaiat93.
Avevo già conosciuto la Strout con la raccolta di racconti "Olive Kitteridge" ed ero molto curiosa di vederla alle prese con un romanzo, perché avevo enormemente apprezzato il suo stile ed ero curiosa di vedere come avrebbe influito su una trama più articolata.
Ebbene, le mie impressioni sono state più o meno le stesse di "Olive Kitteridge": la penna dolce della Strout entra nel cuore del lettore con prepotenza, toccando corde profonde seppure con tanta delicatezza. È impossibile staccarsi da un suo libro perché lo stile riesce a fare entrare il lettore all'interno del romanzo come se ne facesse parte.
Devo ammettere però di averlo trovato un po' debole a livello di sviluppo della trama. Se l'idea e le tematiche di fondo sono superlative, esse non vengono approfondite e rimane tutto troppo in superficie. Qua e là vengono lanciati dei sassolini che lasciano impietriti perché fanno capire quanta sofferenza ci sia stata e ci sia nella vita di Lucy, ma non possiamo andare più a fondo e si rimane con l'amaro in bocca.
Il libro diventa così più una raccolta di aneddoti che ruotano intorno alla protagonista, senza che il tutto venga sviscerato. E ciò è un vero peccato perché una penna come quella della Strout unita a delle storie ben costruite come si lascia intendere, darebbero vita ad un capolavoro.
Aspetterò il parere di @gaiat93 per "Tutto è possibile" e solo dopo deciderò se leggere anche questo "seguito".
****/5
.
.
.
#ifeelbook#michiamolucybarton#elizabethstrout#bookporn#bookworm#librisulibri#leggeresempre#ioamoleggere#consiglidilettura


2

Buongiorno! Ho una marea di post arretrati, ma prima o poi riuscirò a parlarvi di tutto 😂😘 Intanto il post di oggi è su un libro, cioè "My name is Lucy Barton" di Elizabeth Strout.
Per il viaggio a Lisbona di marzo mi ero portata come lettura "La sovrana lettrice", che ho finito nel volo di andata... non potendo restare senza un libro per il ritorno mi sono girata qualche libreria della città per trovare un titolo in inglese che mi interessasse. La mia scelta è ricaduta sulla Strout, di cui non avevo mai letto niente ma di cui avevo sentito parlare bene.
Mi è piaciuto molto, è un libro riflessivo in cui non succede granché, ma che riesce ad essere significativo e forte. Lucy è ricoverata in ospedale a causa di alcune complicazioni in seguito ad un intervento per l'appendicite; viene a trovarla inaspettatamente la madre, con cui non si vede da tanti anni. Il tema principale è quindi il rapporto tra madre e figlia, ma vengono affrontati tanti altri argomenti, come la povertà, la vita di coppia, le aspirazioni personali, mentre si ricapitola tutta la vita di Lucy... è un libro breve, di circa 200 pagine, quindi è chiaro che non possa essere chissà quanto approfondito, ma non è affatto frettoloso o superficiale.
Nonostante io abbia una vita molto diversa dalla protagonista mi ha fatto riflettere su tanti aspetti e l'ho trovato emozionante. È un libro molto intimo, delicato e crudo allo stesso tempo.
Ve lo consiglio (anche se penso che vada letto nel momento giusto), io leggerò sicuramente altri libri di questa scrittrice americana!
Tra l'altro mi è piaciuto tanto leggerlo in lingua, è molto comprensibile (ovviamente dipende dal vostro livello di inglese!) e scritto benissimo, in modo semplice e lineare ma molto d'impatto 😊
Cosa state leggendo voi in questo periodo? Vi capita di leggere in lingua originale? ☺️
P.S.: ma quanto sono belle le margherite? 😍🌼
#libridilau #review #recensioni #recensione #mynameislucybarton #michiamolucybarton #elizabethstrout #libro #leggere #lettura #bookstagram #stoleggendo #margherite #daisies #spring


9

Buona domenica lettori! Oggi con una delle mie tante CR, ossia Mi chiamo Lucy Barton (voi invece cosa state leggendo di bello?), rispondo al #behindthebookstagrammer in cui sono stata taggata da @bookaline 💕
È un carinissimo tag che permette di farsi conoscere un po' di più e non vedevo l'ora di farlo 🌺 nickname: Filo
🌺 lavoro dei sogni: lavorare in una casa editrice o diventare una giornalista 🌺 colore dei capelli: attualmente rosso, ma il mio colore naturale è castano scuro tendente al nero
🌺 materia preferita: al liceo filosofia, mentre ora in università letteratura italiana
🌺 cibo preferito: pizza
🌺 situazione sentimentale: single
🌺 giorno o notte: notte 🌺 idolo: non saprei 🌺 cosa faresti con un milione di dollari: viaggerei tantissimo e con quello che rimane ovviamente comprerei dei libri
🌺 prima lettera della crush del momento: T come Tony Stark😍
🌺 mese preferito: febbraio
.
.
Non taggo nessuno in foto di modo che possiate partecipare tutti, perché sono davvero curiosa di vedere le vostre risposte😘


3

Buongiorno lettori. Ieri ho cominciato #elizabethstrout e la sua #michiamolucybarton . Sono a pagina 70 e devo dire che il suo modo di scrivere mi piace molto. Lucy Barton è una donna che si innamora facilmente e questo la rende già un'eroina perfetta per me. La copertina rende molto il contenuto del libro. Sono curiosa di finirlo.


0

Buongiorno lettori! Oggi booktag e rispondo al #lostinthebookworldtag in cui sono stata taggata da @booksaddicted1997 (praticamente la mia dispensatrice di tag😘). ⏩scrittore/scrittrice: non credo do averne uno preferito in assoluto
⏩genere: narrativa contemporanea e classici
⏩libro in libreria da una vita e non ancora la letto: la trilogia de Il signore degli anelli di Tolkien (si lo so, quest'estate lo leggerò promesso)
⏩stagione in cui leggi di più: primavera
⏩cosa mangio mentre leggo: di solito nulla, perché ho paura di sporcare il libro che sto attualmente leggendo ahahah e poi perché mi troverei scomoda
.
.
Taggo in foto, ma potete partecipare tutti😘


3

"La mia maestra si accorse che mi piaceva leggere e cominciò a passarmi dei libri, anche da grandi, e io li leggevo. E anche più tardi, alle superiori, ho continuato a leggere, dopo i compiti, nella scuola dove faceva caldo. I libri mi davano qualcosa. È questo che penso. Mi facevano sentire meno sola. È questo che penso. E mi dicevo: Scriverò libri e le persone si sentiranno meno sole!". ❤️
__________
Nella solitudine di una stanza di ospedale, Lucy riceve la visita della madre che ormai non vedeva da anni. Per cinque giorni rimane al suo capezzale e insieme riscoprono l'amore che le lega. A Lucy piace sentire la dolce risata della madre e si fa raccontare delle storie, o meglio, pettegolezzi sulle sue vecchie conoscenze, che fanno parte di un passato doloroso. Tra le chiacchiere con la madre e la speranza di poter guarire Lucy riscopre la sua storia, fatta di amore, di cose non dette, di sofferenze e di solitudine. Anche se ormai non è più sola, perché i suoi libri e la sua professione di scrittrice la fanno sentire meno sola. 🌹♥️


2

La mia nuova lettura! ❤️
In realtà volevo leggere altro, ma "Mi chiamo Lucy Barton" mi chiamava dalla libreria e non ho resistito!
Della Strout vorrei anche leggere "Olive Kitteridge", libro con il quale ha vinto il Pulitzer nel 2009.
Avete letto qualcosa di questa autrice?

#libri #libridaleggere #elizabethstrout #michiamolucybarton #bookstagram #leggere #lettura #librichepassione #libribelli #lovereading #love #einaudieditore #goodreads


2

🇮🇹 Wow, Wow Wow!
Mi chiamo Lucy Barton di Elizabeth Strout è stata una vera e propria scoperta.
Un romanzo di parole, di ricordi, di amore di odio, dove la protagonista è: La Vita.
Siamo in un ospedale di Manhattan, nella camera di Lucy che affaccia sullo scintillante Chrysler Building. Durante il periodo di convalescenza la donna riceverà la visita della madre che non vede da tempo e da questo piccolo incontro riaffioreranno ricordi, storie di vita, di luoghi di persone.
Un romanzo molto intimo con una scrittura molto personale, riesce in davvero pochissime pagine a creare un vero e proprio grande romanzo familiare dove non tutto cioè che luccica è davvero oro.
Non vedo l’ora di recuperare il secondo romanzo “Tutto è possibile” che segue le vicende della gente del paese di provenienza di Lucy Barton.
Per non parlare della bellezza della versione ET Einaudi che trovo davvero stupenda.
Li avete letti entrambi? Vi sono piaciuti? Fatemelo sapere! *****/5


1

It interests me how we find ways to feel superior to another person. It happens everywhere, and all the time. Whatever we call it, I think it's the lowest part of who we are, this need to find someone else to put down
📚(Mi Chiamo Lucy Barton)📚
Mi meraviglia come riusciamo a trovare modi per sentirci superiori a un’altra persona, o a un gruppo di persone. Succede dappertutto, di continuo. Comunque lo si chiami, a mio giudizio è il fondo del barile di chi siamo, questo bisogno di trovare qualcuno da snobbare. #mynameislucybarton#elizabethstrout#michiamolucybarton#libri#letture#sulcomodino#books#bookstagram#ilovebooks#bookquotes


0

Buonasera lettori! Oggi rispondo al #booktag #libribianchierosa in cui sono stata taggata da @booksaddicted1997 😘
I libri in foto sono:
#trilogiadinewyork di Paul Auster
#armiacciaioemalattie di Jared Diamond
#michiamolucybarton di Elisabeth Strout
#janeeyre di Charlotte Bronte
#ilritrattodidoriangray di Oscar Wilde (nonché il mio classico preferito)
#lamantegiappone di Isabel Allende
#attiosceniinluogoprivato di Marco Missiroli
#luomocheguardavapassareitreni di George Simenon

Devo dire che è stato difficile trovare dei libri rosa nella mia libreria dove dominano il nero e il bianco

P.S. La cartolina l'ho presa all'ultima mostra che sono andata e non potevo non inserirla in questa foto dato che rappresenta il mio quadro preferito in assoluto, "Il ponte giapponese" di #Monet

Ah, ovviamente siete tutti taggati😊


1

“È la storia di una madre che ama sua figlia. In modo imperfetto. Perché amiamo tutti in modo imperfetto.” #lovedthisbook #bookstagram #lucybarton #elizabethstrout #michiamolucybarton #reading #einaudi #libri #leggere #neverstopreading


1

《...L' avrebbe detto a voce alta se ci fosse riuscito, l'avrebbe detto ma non ce n'era bisogno: come la sua piccola Sophia che voleva bene al cavallino, Abel aveva un amico. E se un dono del genere poteva arrivargli in quel momento, allora tutto - ragazzina cara di Rockford vestita a festa per la sua riunione, ed eccolo laggiù il fiume Rock -, aprì gli occhi, e sì, eccola la verità perfetta: Tutto era possibile, per tutti.》
Tutto è possibile per tutti. Non solo per Lucy Barton, bambina poverissima che dormiva a scuola dopo le lezioni perché casa sua era troppo fredda, che riesce a fuggire dalla città di provincia in cui è nata per fare fortuna a New York; tutto è possibile anche per coloro che quella città di provincia non l'hanno mai lasciata.
L' ultimo lavoro di #Elizabethstrout che fa seguito a #michiamolucybarton, è un inno alla speranza. Non risparmia dolore e buchi nello stomaco durante la lettura, ma il messaggio di fondo è inconfondibile e fa da filo conduttore fra i brevi racconti apparentemente autoconclusivi di persone più o meno vicine a lucy barton: #tuttoèpossibile.
❤️
#einaudi #eindaudieditore #ioleggo #libri #mybooks #bookslover #booksgram


0

Ultimi due libri presi dalla biblioteca 😊 Questa volta mi sono fatta guidare dalla lista di #loscaffaledelleswappine 📚 p. s. Per una volta sono riuscita a prendere La Lettura in anticipo ♥️


2

Mi è molto piaciuta la scrittura di Strout e la delicazza nel modo in cui ha deciso di raccontare un'infanzia, una vita.
Avrei voluto sapere di più del personaggio, perché quel furgoncino, cosa altro nasconde la protagonista?
____
#michiamolucybarton #elizabethstrout #libro #librisulcomodino #leggere #letture #lettureincorso #librigram #romanzo #instalibri


4

《Perché non le ho semplicemente detto, Mamma, ho imparato tutte le parole che volevo in quella cazzo di casa? Sospetto di non aver detto niente perché facevo quel che ho fatto per quasi tutta la vita, vale a dire coprire il disagio degli altri se non sono consapevoli di essersi resi ridicoli. Credo di farlo perché chissà quante volte potrebbe toccare a me. Anche in questo momento ho la vaga sensazione di aver commesso sbagli imbarazzanti, e questo si collega sempre al ricordo di come mi sentivo da bambina, di non dominare un'enorme quantità di cose da sapere che non potranno mai essere dimenticate. Sia come sia, lo faccio per gli altri, anche perché mi accorgo che gli altri lo fanno per me.》 •

#michiamolucybarton #elizabethstrout #bookworm #booklover #bibliophile #bookish #book #libridaleggere  #libriovunque #italiainlettura #instalibri #reading #bookstagrammer #reading #instabook #bookshelf #consiglidilettura #libri #leggere #instareads #bookaddict #booksofinstagram #bookphotography #bookaholic #igreads #booklove #read #bookslove #booksaremylife #citazioni


12

Non sono sicura che questo libro mi sia piaciuto o meno, a tratti l'ho trovato toccante e nostalgico, il più delle volte un po' troppo frettoloso per i miei gusti. È la storia di una madre e una figlia che si rincontrano dopo anni e che provano a ristabilire un rapporto, parlando di tutto e di tutti ma mai di loro. Tante storie si intrecciano durante questi 5 giorni di riavvicinamento, tante cose dette e soprattutto non dette, miste a rimpianti, dolori, paure e coraggio di andare avanti lasciandosi tutto alle spalle. Forse non sono stata capace di cogliere appieno il senso profondo di questo romanzo anche se alcune frasi mi sono rimaste impresse: "... mi meraviglia come riusciamo a trovare modi per sentirci superiori a un'altra persona, o alcun gruppo di persone. Succede dappertutto, di continuo. Comunque lo si chiami, a mio giudizio è il fondo del barile di chi siamo, questo bisogno di trovare qualcuno da snobbare."


1

“Eppure, quando vedo gli altri incedere sicuri per la strada, come se non conoscessero per niente la paura, mi accorgo che non so cos’hanno dentro. La vita sembra spesso fatta di ipotesi”.
(Elizabeth Strout, Mi chiamo Lucy Barton)


#elisabethstrout #michiamolucybarton #crocus #villanecchicampiglio #fai


1

Buonasera lettori e tanti auguri a noi donne! 💐
Oggi vi parlo di una scrittrice che ho scoperto alla fine del 2017 ed è stata una meravigliosa scoperta: Elizabeth Strout!
Ho cominciato leggendo “Mi chiamo Lucy Barton” e poi ho proseguito con il sequel, “Tutto è possibile”. Adesso ho intenzione di leggere tutta la sua produzione perché è davvero una grande scrittrice!
📕 “Mi chiamo Lucy Barton”: ambientato in un ospedale di New York, narra dell’incontro tra una madre e una figlia, che si protrarrà per 5 giorni e 5 notti. Le due non si vedono né si sentono da molti anni, ma si ritrovano a ripercorrere il loro passato tra ricordi felici e tristi. L’ho trovato un romanzo dolcissimo, vero, e dotato di uno humor che mi ricorda tanto quello di Auster, che io amo. La scrittura della Strout è davvero piacevole.
📘 “Tutto è possibile”: questo è il sequel del precedente, che comunque sia può essere letto anche se non si è letto l’altro secondo me. In questo romanzo, la Strout si concentra sulle reazioni che il memoir scritto da Lucy Barton scatena nella cittadina dov’è nata e cresciuta. Mi è piaciuto meno rispetto a “Mi chiamo Lucy Barton” principalmente per l’infinità dei personaggi e delle loro storie, che per la maggior parte occupano un capitolo del libro e poi non vengono riprese nelle pagine successive. Nonostante questo, ho apprezzato, come per il prequel, la scrittura della Strout e la sua capacità di raccontare di vite assolutamente ordinarie accomunando tutti noi. •
In conclusione, tra i due vi consiglio senza dubbio il primo, anche se il secondo è un romanzo piacevole!

Voi conoscete la Strout? Cosa avete letto di lei?
#leggere #consiglidilettura #lettureconsigliate #libribelli #lettura #libriusati #librinuovi #leggerefabene #bookphotography #bookaholic #bookaddicted #bookstagram #booklover #bookporn #bookish #bookworm #bookcommunity #bookpic #bookreview #elizabethstrout #michiamolucybarton #tuttoèpossibile #einaudi #einaudieditore


27

Un paio di settimane fa, durante una delle mie tristissime pause pranzo, ho iniziato e finito "Mi chiamo Lucy Barton" di Elizabeth Strout. Ero carica di aspettative che, in parte, sono state disattese: mi è sembrata una lettura frammentaria e poco approfondita, comunque bella, ma mi sentivo come se ci mancasse qualcosa. Anche se la scelta di una certa struttura narrativa frammentaria, a mo' di diario, è comprensibile, vista la natura del testo, comunque io continuo a preferire libri sul genere di "Olive Kitteridge" che, a suo confronto, è, evidentemente, frutto di un lavoro più sistematico e meno abbozzato.
Voi lo avete letto? che ne pensate?

VOTO: 🌝🌝🌝/5

#bookstagram #bookworm #booklover #bibliophile #bookish #book #libridaleggere  #libriovunque #instalibri #reading #bookstagrammer #reading #instabook #bookshelf #einaudi #elizabethstrout #michiamolucybarton #bookaddict #booksofinstagram #bookphotography #bookaholic #igreads #booklove #booksforlife #bookster #read #bookslove #booksaremylife #pizza #instafood


18

..”quello della solitudine era il primo sapore che avevo assaggiato nella vita e non se ne andava più”.... “mi prendo e mi scaravento nella vita, cieca come un pipistrello, ma in volo”..... “la storia di una madre che ama sua figlia. In modo imperfetto. Perché amiamo tutti in modo imperfetto”... #michiamolucybarton #elizabethstrout #enaudi #libri #libridaleggere #books #bellecopertine #instabook #libridaconsigliare #bookstagram #amazing #newyork #lucybarton #book #daleggereassolutamente #chileggeconsiglia #read #romanzi #frasilibri #goodbooks #photobook #mylibrary #buonalettura #ticonsigliounlibro #libribelli #letteraturaamericana #instalike #instalibri #instalibrary


0

Da questo mese anche io comincerò a postare il mio wrap up mensile, conoscendomi non durerà per molto però tenterò di essere costante 😂.
In foto vedete tutte le mie letture di Febbraio esclusi "Epepe" e "Gli occhi del male" che ho letto in ebook.
"Le ragazze" di Emma Cline invece non l'ho ancora finito ma conto di completare la lettura tra oggi e domani, fatemi barare per questa volta 😉. #booksofinstagram #bookphotography #bookaholic #igreads #booklove #booksforlife #bookster #read #bookslove #booksaremylife  #emmanuelcarrere #lasettimanabianca #einaudi #iperborea #elizabethstrout #olivekitteridge #fazieditore #michiamolucybarton #joycecaroloates #bookaddict #booksofinstagram


3

Una figlia e una madre si ritrovano dopo anni di silenzio in una stanza d’ospedale che affaccia sullo scintillante grattacielo Chrysler in una Manhattan contemporanea.

NB
Non aspettatevi smancerie e banalità di alcun tipo.

“Mi chiamo Lucy Barton” lo sto ancora digerendo a 4 mesi dalla fine della lettura. Avete presente quelle storie che lì per lì non vi sbalordiscono ma che vi lasciano dentro qualcosa che con il tempo inizia a crescere e a maturare? Stamattina quando ripensavo alla semplicità della storia e alla profondità della narrazione del legame intimo madre-figlia ho capito finalmente che questo libro mi ha segnata perché non ne avevo capito subito la grandezza.
È il non detto, il non risolto, le relazioni complicate ma alla fine così semplici che fanno della storia di Lucy, la storia di tutti di noi.

#michiamolucybarton #elizabethstrout #leggere #instabook #bookstagram #reading


0

Fuori ci sono -4 gradi?
Pigiama, letto, tazza di thé e un bel libro tra le mani
#michiamolucybarton #gameofthrones #winter #books #elisabethstrout #einaudi


0

Deve essere il sistema che adottiamo quasi tutti per muoverci nel mondo, sapendo e non sapendo, infestati da ricordi che non possono assolutamente essere veri. #elizabethstrout #michiamolucybarton #romanzi #einaudieditore #einauditascabili #libridaleggere📚 #citazionilibri #leggere #librichepassione #librimania #libriconsigliati


0

Avevo un aspettativa particolare per questo libro, il tema mi era vicino, il rapporto madre-figlia, un legame descritto con pochi dettagli, ma con molti ricordi.. da la possibilità al lettore di sentire ciò che risveglia in lui senza incanalarlo vs una direzione precisa...e per quanto riguarda me,ha risvegliato molta sorpresa,forse invidia nonchè una certa impotenza, l'emozione che mi ha portato in più occasioni a dire , "lucy ma come fai?, io sarei già scattata..ed avrei già rovinato tutto lucy"..
perché nella mia vita i rapporti sono frangibili e leggendo questo libro non posso non ripensare ad un film che ho amato e che diceva che a volte bisogna saper disinnescare per poter salvare i legami e lucy lo sa fare benissimo💜

Lucy si rende conto che i libri le consegnano il mondo. E quindi ho deciso di fare di lei una scrittrice" "Scrissi cose che erano capitate in casa mia quando ero piccola. Scrissi cose che avevo scoperto durante il mio matrimonio. Scrissi cose che non ero in grado di dire". #book #books #instabooks #igreads #reader #libri #booklovers #librimania #leggeresempre #michiamolucybarton #elizabethstrout #einaudi #igbooks #bookaddict #bookcommunity #consiglidilettura


0

Visto che è un romanzo breve lo infilo nella lista TBR di febbraio. 😀 (ne sto leggendo solo 4 contemporaneamente 😨 cosa volete che sia...)📚📚📚📚 #michiamolucybarton #elizabethstrout #mynameislucybarton #libro #bookstagram #bookphotography #livre #bookworm #reading #readerlife #einaudi #february #tbr #book


1

“[...] in realtà, la spietatezza sta nell’aggrapparmi solo a me stessa quando dico: Questa sono io, e non ci vado dove non sopporto di andare - ad Amgash, Illinois - e non rimango sposata se non voglio; io mi prendo e mi scaravento nella vita, cieca come un pipistrello, ma in volo!”


5

"Questa sono io, e non ci vado dove non sopporto di andare [...] e non rimango sposata se non voglio; io mi prendo e mi scaravento nella vita, cieca come un pipistrello, ma in volo! È questa la spietatezza, penso." 🌃

#unbuonlibrounottimoamico #michiamolucybarton #elizabethstrout #einaudi


0

Buongiorno lettori! 💙
Sono partiti gli sconti Einaudi per la collana dei tascabili e io vi voglio consigliare i miei preferiti!
- “Lessico famigliare” di Natalia Ginzburg
- “Oblomov” di Ivan Gončarov (ottimo anche per approcciarsi alla letteratura russa)
- “Follie di Brooklyn” e “Trilogia di New York” di Paul Auster
- “Le ragazze” di Emma Cline
- “Mi chiamo Lucy Barton” di Elizabeth Strout
- “Lacci” di Domenico Starnone
- “Pastorale americana” di Philip Roth
- “Vite che non sono la mia” di Emmanuel Carrère •

Della maggior parte di questi trovate la recensione sul mio profilo!
Voi li avete letti? Vi incuriosisce qualcuno di questi? •
#leggere #libri #consiglidilettura #lettureconsigliate #libribelli #lettura #leggerefabene #books #bookphotography #bookaholic #bookaddicted #bookstagram #booklover #bookpic #bookreview #nataliaginzburg #oblomov #paulauster #folliedibrooklyn #trilogiadinewyork #emmacline #michiamolucybarton #elizabethstrout #domenicostarnone #philiproth #pastoraleamericana #vitechenonsonolamia #emmanuelcarrère #einaudi


50

Fine mese, tempo di bilanci( e che bilanci! ) È arrivato il #wraupdellacacciatricedilibri,in ordine cronologico. Et voilà:
1. Un uomo, Oriana Fallaci. Ho pianto per questo libro. Ho detto tutto: ⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️/5
2. Mi chiamo Lucy Barton, Elizabeth Strout. Lettura super piacevole e scorrevole. E poi, quando ti ritrovi in alcuni aspetti che caratterizzano la protagonista e in alcune sue riflessioni è subito amore. Ad aspettarmi a febbraio c’è il seguito “Tutto è possibile”⭐️⭐️⭐️⭐️/5
3. La strada, McCarthy. L’angoscia e le emozioni che trasmette questo libro non si possono spiegare. A tratti un po’ ripetitivo, ma approvato a pieni voti. ⭐️⭐️⭐️⭐️/5
4. La camera azzurra, Georges Simenon. Il mio primo di lui e vi assicuro che crea dipendenza. Meraviglioso. ⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️/5
5. Ultimo libro: Atti osceni in luogo privato, Missiroli. Lettura ancora in corso ma me ne sono innamorata. Preferisco lasciare il mio parere completo a fine lettura, in un altro post.
Voi li avete letti? Cosa ne pensate? Fatemi sapere⬇️
#unuomo#orianafallaci#michiamolucybarton#elizabethstrout#lastrada#mccarthy#lacameraazzurra#simenon#attiosceniinluogoprivato#missiroli#book#books#lovebooks#libro#libri#lettura#leggere#read#passionelibri#passionelettura#ioleggoetu


19

🏬🏢📚📚"Non si vedono da molti anni, ma il flusso delle parole sembra poter cancellare il tempo e coprire l’assordante rumore del non detto. In quella stanza d’ospedale, per cinque giorni e cinque notti, le due donne non sono altro che la cosa più antica e pericolosa e struggente: una madre e una figlia che ricordano di amarsi. "📚📚🏢🏚️🏬
#books #book #InstaTags4Likes #read #reading #reader #page #pages #paper #instagood #kindle #nook #library #author #bestoftheday #bookworm #michiamolucybarton #readinglist #love #photooftheday #imagine #plot #climax #story #literature #literate #stories #words #text


4

Cari lettori, ho finito “Le braci” (che mi è piaciuto tantissimo), quindi posso passare alla mia settima lettura di gennaio: “Tutto è possibile” di Elizabeth Strout! 💙
Dopo aver letto e amato “Mi chiamo Lucy Barton”, non potevo non leggere il seguito! Non so ancora dirvi se potete leggere questo senza aver letto l’altro, ma vi farò sapere una volta finito.

Nella vetrina dell’unica libreria di una cittadina dell’Illinois c’è un memoir che tutti vogliono leggere: il libro di Lucy Barton, la quale rappresenta la storia di tutti, tra miseria e riscatti. A Patty questo memoir servirà per sentirsi finalmente capita, mentre a Vicky, la sorella maggiore di Lucy, susciterà una reazione negativa.

L’avete letto? Vi è piaciuto? Avete letto anche “Mi chiamo Lucy Barton”?
#leggere #libri #consiglidilettura #lettureconsigliate #libribelli #lettura #libriusati #librinuovi #leggerefabene #books #bookphotography #bookaholic #bookaddicted #bookstagram #booklover #bookporn #bookish #bookworm #bookcommunity #bookpic #bookreview #elizabethstrout #tuttoèpossibile #michiamolucybarton #anythingispossible


23

“Ed è questo che mi rattrista, che per quanto bella e piena di verità possa essere una frase, a furia di ripeterla si riduca a una battuta da adesivo” #elizabethstrouth #michiamolucybarton #libri #libridaleggere


5

《Oggi che la mia vita è cambiata così tanto, ci sono momenti in cui ripenso agli anni della mia prima infanzia e mi ritrovo a dire : Non era poi chissà quale tragedia. E forse non lo era. Ma ci sono anche momenti in cui, all' improvviso, mentre percorro un marciapiede assolato, o guardo la chioma di un albero piegata dal vento, o vedo il cielo di novembre calare sull' East River, mi sento invadere dalla consapevolezza di un buio talmente abissale che potrei urlare...》#michiamolucybarton -------------------------- Libro appena letto, e libro da cominciare. #elizabethstrout #einaudi #tuttoepossibile #leggere #letturaincorso #prossimalettura #bookstagram #instabook #libreria #reading #books #booksaddicted #letteratura #semprealeggere #siioleggo #silegge #librodelgiorno #consiglidilettura #consigliounlibro #book #libri #bookshelf


1

Pronti, partenza e....via!
Una nuova settimana carica di lavoro e di impegni. Meno male! Ma tra una pausa e l'altra e uno spostamento l'altro, cerco di rilassarmi leggendo il libro di #elizabethstrout #michiamolucybarton #einaudi
Un libro che ci fare un bouquet di emozioni, che passano dalla gioia al dolore alla compassione. Un libro che ci regala saggezza.
#newweek #newbook #illibrodellunedì #livres #pages #paper #bookstgram #bookporn #bookaholic #bookaddict #bookworm #bookstagrammer #bookish #booktherapy #bookcommunity #igbooks #igreads #reading #alwaysreading #consigliodilettura #lettorisinasce📚 #letturaincorso👓📓 #leggereesempreunabuonaidea #leggerefabeneallanima #like4like #buonalettura


0

Buongiorno a tutti 😍 ed ecco la mia prima volta con #elizabethstrout 😍
Vorrei ringraziare per questo voi che l'avete votata e soprattutto @simonascarioni per aver affiancato questo ad altri tre libri, vista la tematica ricorrente. Se cosi non fosse stato, non mi sarei mai approcciata a lei nonostante lo desiderassi. 😍
Ps. Non vi dirò quali sono questi libri 😈 quindi andate sul suo profilo, followate e prendetene tutti. 😍😂
Bacioni e buone letture. 😘
_____________________________
#booksofinstagram #bookish #bibliophile #bookstagrammer #read #booklover #booknerd #ilovereading #instabook #instaread #instalibro #reading #consiglidilettura #leggere #unlibrounottimoamico #amoleggere #leggererendeliberi #leggeretisalva #michiamolucybarton #einaudi #einaudieditore #vscobooks #igreads #igbooks #newyork #pulitzerprize #premiopulitzer #olivekitteridge


26

Buona serata #tuttoepossibile #elisabethstrout #einaudieditore. Collegato al precedente #michiamolucybarton. "La vita può lasciare senza fiato. Tutta quanta la vita, non solo quella di chi se n'è andato, come Lucy Barton, lasciandosi ogni cosa alle spalle". #libridaleggere📚 #lettureserali #scrittoriamericani #instabooks #instalike


3

Il libro di oggi è Tutto è possibile, l'ultimissimo della grande #ElizabethStrout (già autrice di #OliveKitteridge e #MiChiamoLucyBarton). Queste pagine sono in grado di illuminare esistenze di gente comune, "personaggi dolenti, che compiono azioni giuste o sbagliate senza quasi distinguere fra bene e male", tutti in cerca, se non della felicità, almeno di un momentaneo sollievo dalla fatica di vivere.

#elizabethstroutbook #tuttoèpossibile #libri #mondolibri #librichepassione
#libridaleggere #librisulibri #leggeretifaviaggiare #leggerefabeneallavita #lucybarton


0

Buon pomeriggio lettori!💜
A tirarmi su di morale, oggi sono loro, i miei cari libri acquistati ieri:
📓La strada, Cormac McCarthy.
📙Mi chiamo Lucy Barton, Elizabeth Strout.
📘Trilogia di New York, Paul Auster.
Desiderati da tanto, finalmente tra le mie mani😍 Voi li avete letti? Cosa ne pensate?
Intanto,visto che da tanto non partecipavo ad uno,volevo rispondere anche al booktag #spellthemonthinbooks in cui sono stata taggata da @i_libri_della_vita che ringrazio 😘
G= Gli indifferenti, Moravia
E= Emma, Austen
N: La nausea, Sartre
N: Il nome della rosa, Eco
A: L’amore ai tempi del colera, Marquez
I: Il processo, Kafka
O:Oblomov, Goncarov
Ora tocca a voi! Taggo in foto ma come sempre siete tutti invitati a partecipare💙
#lastrada#michiamolucybarton#trilogiadinewyork#mccarthy#strout#paulauster#libro#libri#book#books#lovebooks#leggere#read#lettura#amoleggere#library#ioleggoetu


33

Sospetto di non aver detto niente perché facevo quel che ho fatto per quasi tutta la vita, vale a dire coprire il disagio degli altri se non sono consapevoli di essersi resi ridicoli. Credo di farlo perché chissà quante volte potrebbe toccare a me.
MI CHIAMO LUCY BARTON di Elizabeth Strout
#leggere #libreria #michiamolucybarton #biblioteca #instabook #lettura #madrefiglia


0

Mentre digerisco “L’invenzione della solitudine” di Auster - di cui, credo, parlerò domani con calma - volevo proporvi un collegamento tra quattro libri apparentemente molto diversi tra loro, accumunati dalla ricerca di risposte da parte dei protagonisti.

Partiamo da un classico: “La morte di Ivan Il’ic”, di Tolstoy. È tra i più acclamati capolavori di Tolstoy, cento pagine in cui ci affezioniamo a quest’uomo affetto da una malattia che non si sa quale sia, preda di dottori che non sanno cosa fare, spaventato di fronte al progressivo deteriorarsi del proprio corpo. Ivan prende progressivamente coscienza della morte incombente, e cerca di destreggiarsi tra medicine senza effetto e parenti in pena.

Il percorso della malattia e dell’accettazione della morte lo ritroviamo anche in Simone De Beauvoir, in “Una morte dolcissima” - memoir che la De Beauvoir dedica agli ultimi mesi di vita della madre. È un libro di cui vi ho già parlato, e ho da ringraziare @_readingram._ per avermelo fatto conoscere: è un libro di una dolcezza immensa, che ci sconvolge con la sua semplicità. Da un lato il dolore di una donna che non riesce a essere curata, dall’altro il dolore delle due figlie che non sanno come affrontare l’evento: è una storia comune raccontata in modo splendido.
Ritroviamo una riflessione simile anche in Paul Auster, “L’invenzione della solitudine”. Qui abbiamo invece un padre morto all’improvviso, e un figlio che si trova a affrontare la perdita, a rimettere in ordine i ricordi, a metabolizzare un rapporto complesso e a gestire il proprio rapporto con il figlio. È un lavoro brillante ma complesso da gestire - sembra di essere di fronte a un lungo flusso di coscienza sgorgato dal dolore, più che di fronte a uno dei più acclamati scrittori americani del Novecento. [segue nel primo commento, perché io sono prolissa e i duemila caratteri di instagram mi stanno stretti 🔽]


23

WRAP UP DI DICEMBRE! 📚
Fino a domani sera trovate la diretta che ho fatto stasera per parlarvene nel dettaglio!
In ordine di lettura: 1️⃣ “Stoner”: la storia di un uomo semplice, legato ad una moglie odiosa e che mina il suo rapporto con la figlia. Triste, mai divertente, a tratti noioso. Non mi ha entusiasmata. Voto 3/5. 2️⃣ “Mi chiamo Lucy Barton”: adorato! L’ho letto davvero con piacere, positivo e spensierato. La storia di Lucy, che riprende dopo anni il suo rapporto con la madre. Per molti versi la scrittura della Strout mi ha ricordato quella di Auster, con quell’umorismo intelligente e sottile. Voto: 5/5. 3️⃣ “Quel che resta del giorno”: il viaggio del maggiordomo Stevens nella campagna inglese in cui ripercorre la sua vita sotto forma di diario, mi ha un po’ annoiata. Scrittura molto elegante ma avevo aspettative più alte. Voto: 3/5. 4️⃣ “Cortesie per gli ospiti”: inquietante e perverso, come la situazione in cui si ritrovano Mary e Colin durante la loro vacanza, che porterà ad un finale davvero scioccante. Un libro particolare! Voto: 4/5. 5️⃣ “La camera azzurra”: Simenon è Simenon. Tutto ciò che scrive è poesia pura. La storia perversa dei due amanti Andrée e Tony, in cui il marito di lei viene ucciso e Tony sarà il primo sospettato. Interessante e appassionante il finale. Voto: 5/5. 6️⃣ “Lacci”: bellissimo, fa riflettere molto sui legami, specialmente quelli famigliari. È la storia di una famiglia che si sgretola e poi si ricompone a causa di un tradimento. Voto: 5/5. 7️⃣ “Le notti bianche”: un brevissimo romanzo per e di sognatori. Il protagonista, un uomo solitario che compie lunghe passeggiate notturne a San Pietroburgo, una notte si imbatte in Naste’nka, di cui si innamora e con cui passerà 4 notti a parlare di amore e di sogni. Davvero bello, tenero, dolce. Vi scalderà il cuore. Voto: 5/5. 8️⃣ “Trilogia di New York”: Auster si conferma un genio, con questa trilogia di racconti gialli non convenzionali. Tre storie che alla fine si intrecciano tra loro grazie agli spettacolari personaggi. Tra i tre ho amato particolarmente “La stanza chiusa”. Voto: 5/5.


16

Carissimi lettori, il 2017 tra poche ora sarà concluso e io voglio sinceramente augurarvi un meraviglioso 2018! 🍾
Vi ringrazio per il sostegno e l’affetto che ogni giorno mi dimostrate!
Che la lettura possa sempre essere il vostro rifugio ♥️
#leggere #libri #consiglidilettura #lettureconsigliate #libribelli #lettura #libriusati #librinuovi #leggerefabene #books #bookphotography #bookaholic #bookaddicted #bookstagram #booklover #bookporn #bookish #bookworm #bookcommunity #bookpic #bookreview #bestnine2017 #paulauster #kazuoishiguro #simenon #dostoevskij #stoner #johnwilliams #michiamolucybarton #elizabethstrout


10