#Leggenda

Instagram photos and videos

#leggenda#italy#capitano#legend#italia#Leggenda#calcio#seriea#picoftheday#football#photooftheday#spot#divincodino#championsleague#photography#footballlegend#fiorentina#roby#brescia#nazionaleitaliana#neroazzurri#bresciacalcio#summer#robertobaggio#herobaggio#baggio10#baggio#love#azzurri#vicenza#italian

Hashtags #Leggenda for Instagram

Secondo questa leggenda sul Catinaccio si adagiava una volta il giardino di rose di Re Laurino. Ecco perchè in tedesco il Catinaccio si chiama Rosengarten, cioè Giardino delle Rose appunto.

Re Laurino regnava su un popolo di nani che scavava nelle viscere della montagna alla ricerca di cristalli, argento ed oro e possedeva altresì due armi magiche: una cintura che gli forniva una forza pari a quella di 12 uomini ed una cappa che lo rendeva invisibile.

Un giorno il re dell'Adige decise di maritare la bellissima figlia Similde e per questo motivo invitò tutti i nobili del circondario ad una gita di maggio, tutti tranne Re Laurino. Questi decise allora di partecipare comunque, ma come ospite invisibile.
Quando sul campo del torneo cavalleresco ebbe modo di vedere Similde, colpito dalla sua stupenda figura, se ne innamorò all'istante, la caricò in groppa al suo cavallo e fuggì a spron battuto.

I combattenti si lanciarono subito all'inseguimento per riportare indietro Similde, schierandosi in breve davanti al Giardino delle Rose. Re Laurino allora indossò la cintura, che gli dava la forza di dodici uomini e si gettò nella lotta.
Quando si rese conto che nonostante tutto stava per soccombere, indossò la cappa e si mise a saltellare qua e là nel giardino, convinto di non essere visto. Ma i cavalieri riuscirono ad individuarlo osservando il movimento delle rose sotto le quali Laurino cercava di nascondersi. Lo afferrarono, tagliarono la cintura magica e lo imprigionarono.

Laurino irritato per il destino avverso, si girò verso il Rosengarten, che lo aveva tradito e gli lanciò una maledizione: nè di giorno, nè di notte alcun occhio umano avrebbe potuto più ammirarlo. Laurino però dimenticò il tramonto e così da allora accade che il Catinaccio, sia al tramonto sia all'alba, si colori come un giardino di ineguagliabile bellezza.

#rosengarten #rosengarden #giardinodellerose #catinaccio #relaurino #sunset #dolomiti #dolomites #Tires #tiers #leggenda


0

Una #leggenda #calabrese narra che Giuseppe, Maria e #gesù bambino fuggirono per scampare alla strage degli innocenti ordinata da Erode.
Quando fece buio, non essendoci nessun altro riparo, decisero di trascorrere la notte sotto un #fico che, appena vide la Sacra Famiglia, allungò i rami e allargò le foglie fino a nasconderla completamente agli occhi dei soldati.
Quando fece giorno la #madonna uscì dal verde nascondiglio e rivolgendosi all’albero di fico disse: «Che tu sia benedetto, o fico. Per due volte all’anno darai i #frutti più dolci della terra». Da allora, all’inizio e alla fine dell’estate il fico dona i suoi frutti dolcissimi e i #calabresi , in ricordo di questa leggenda, li fanno seccare al #sole e li consumano a #natale , per celebrare la nascita del Bambin Gesù.
#instalike #legend #calabriadaamare #calabria #summer #estate #freshfruit #foodphotography #figs #fichi


0

📸|| It's #worldphotographyday !! Here's our pick : the two most iconic players of our club at a formal party, but not dressing very formal!! @paolomaldini #baresi ||🔴⚫❤️❤️
____________________________________________________________________

#acmilan #rossoneri #rossonero #forzamilan #diavolo #milan #weareacmilan #acm #acmilan1899 #milanista #milanisti #sansiro #curvasudmilano #cuorerossonero #alwaysacmilan #calcio #serieatim #ilcalcioèdichiloama #seriea #calciomercato #instacalcio #calcioitaliano #worldphotoday
#italia #leggenda


0

Un tuffo nel fiume#toscana#vacanze#relax#leggenda


0

Immenso💎
Non finirai mai di stupirci!!
⚪⚫⚪⚫⚪⚫⚪⚫
In queste ultime settimane,la dirigenza sta facendo di tutto per venderti, ma tu stai rifiutando tutte le offerte perché casa tua è solo a Torino, perché il tuo cuore è a Torino.È dal 2015 che con i tuoi gol e le tue magie, fai gioire milioni di tifosi, e tutti quanti ci auguriamo che tutto questo continui a farlo nella squadra che ti ha fatto diventare una leggenda:la Juve
#DYBALANONSITOCCA
#juve#triestina#cucchiaio
#leggenda#gol#magie#PD10#restaconnoi#torino#Trieste#tifosi#💎#immenso
#continassa#stadio#nereorocco#casa#Joya


0

C’era una volta un re di un regno felice, il suo nome era Krak. Abitava nel suo bel castello in cima ad una verde collina. Un fiume serpeggiava ai piedi della collina riflettendo l’immagine fiera delle torri del castello. Nei pressi del castello, proprio vicino al fiume Vistola, c’era una grotta. Qui si insediò la più spaventosa delle creature. Un feroce drago sputa fuoco. Questa bestia cominciò a fare razzie di bestiame e giovani donne. Il popolo era terrorizzato. Il re preoccupato, chiamò a raccolta i suoi più prodi cavalieri. Comunicò loro che chiunque fosse riuscito a sbarazzarsi del drago, avrebbe preso in moglie sua figlia. In tanti, principi e valorosi guerrieri, fallirono. Ma un giorno un apprendista ciabattino ebbe un’idea…si chiamava probabilmente Skuba e disse che avrebbe ucciso lui il drago. Si fece portare delle pelli di pecora, grasso d’agnello e tanto zolfo. Cucì insieme le pelli con all’interno lo zolfo e lasciò l’esca sulla riva del fiume.
Il drago all’alba uscì dalla sua grotta e appena lo vide, divorò il presunto pasto appetitoso. Ma cominciò ben presto a star male, lo stomaco bruciava. Per alleviare il dolore si avvicinò al fiume e bevve tanta, ma tanta acqua, che ad un certo punto esplose! L’incubo finì, il ciabattino sposò la principessa. Nel regno di Krak tornò la serenità, e vissero tutti…felici e contenti.
#leggenda #cracovia #castellodiwawel #poland #polonia #krakow #leggendadeldrago


0

Sono passati tanti ma proprio tanti secoli da quando le fate elementali si sposavano ai mortali.
Si giunse a questo concilio per ovviare l'annoso problema delle sostituzioni in culla dei piccoli neonati umani con simbionti fatati: le fate avrebbero avuto un accesso al curioso mondo degli uomini. In cambio, avrebbero garantito vittorie, prosperità e fortuna alle casate dei propri cavalieri.
Tra le fate, la più famosa fu Melusina.
Chimera e signora delle acque dolci, avrebbe portato grandi ricchezze al consorte, se solo egli avesse acconsentito a non vederla mai nuda.
Ora, le fate sono affamate di bellezza, di brio, di conoscenza e di emozioni e il che le rende tra gli esseri più spregiudicatamente curiosi a questo mondo.
Ma gli uomini, si sa, sono a volte ancora più curiosi delle fate...e le cose non variano nei secoli dei secoli. Anche il malcapitato, quindi, forse un po' incredulo, o forse semplicemente un po' ormonale, scostò la tenda, mentre lei faceva il bagno.
Melusina, così, fata e chimera, e comunque "mostro" di natura (come tutte le donne del resto, sia che ce ne si innamori, sia che, ancor peggio, pongano l'amore ai patti) volò via, ben lontano dal buon cristiano. Che si ritrovò, rotti gli accordi, senza una donna, senza una fata e senza un soldo. Credo che morì, lui, come succede a ogni misero umano, in circostanze non rilevanti.
Di lei, invece, si dice che ancora oggi canti nei boschi e si diverta a deviare le anime pie, a distrarre dalla rettitudine, e a condurle verso la demoniaca religione della natura: quella dove ogni pozza è sacra, ogni ruscello è battesimo e nessun uomo si può arrogare il diritto di scostare tende. Perché le tende, in natura, non esistono.
Melusina non si sposò più, se non con sé stessa. Tornò alla sua casa, una non meglio precisata polla, e lì recò la sua prosperità, tanto che divenne madre di tutte le polle, le cascate e gli stagni di tutti i boschi del mondo.


1

Conoscete la leggenda dei faraglioni di Aci Trezza?
Ulisse, durante il suo viaggio di ritorno verso Itaca, approdò all’Isola dei Ciclopi dove venne ospitato dal terribile Polifemo. Il grande Ciclope lavorava all’interno del vulcano Etna dove venivano creati i fulmini utilizzati da Zeus: durante il soggiorno il crudele signore del luogo divorò molti dei compagni di Ulisse il quale, per riuscire a salvarsi, lo fece ubriacare e gli accecò l’unico suo occhio. In preda alla collera Polifemo iniziò a scagliare dei grossi massi contro le navi di Ulisse e dei suoi uomini che stavano fuggendo, dando cosi origine ai Faraglioni. #magnoliagioielli #magnoliabetrendy #faraglionidiacitrezza #isoledeiciclopi #ciclopi #ulisse #leggenda #gioielli #collana


0

Il primo re

Con un po' di ritardo ho recuperato anche questo.
Il film racconta della leggendaria storia dei fratelli Romolo e Remo e della successiva fondazione di Roma.
Qui Matteo Rovere (regista di "Veloce come il vento", film che adoro) realizza una pellicola davvero notevole e innovativa. L'ambientazione e i costumi sono semplicemente perfetti, molto interessante poi l'idea di far parlare i personaggi in protolatino (una lingua anteriore al normale latino classico) in modo tale da immergerci ancora di più in questo epoca lontana e oscura. I combattimento poi sono crudi e violenti e gli uomini sporchi e infangati, come lo è il mondo in cui vivono. Un mondo selvaggio in cui la superstizione e la religione giocano un ruolo chiave: sono infatti elementi centrali e molto sentiti per gli abitanti di questa società agli albori. Intrigante poi la scelta di porre come protagonista Remo (un mai banale Alessandro Borghi) e dargli più spazio sullo schermo a discapito del fratello Romolo, che è molto più centrale nella leggenda classica della fondazione di Roma.
Non è però un film esente da difetti: alcune scene di combattimento (soprattutto verso la fine) sono un po' troppo finte e impostate, alcune cose le ho trovate insensate e si potevano approfondire di più alcuni aspetti (in particolare l'abbandono dei due fratelli da parte della madre).
Voto 7 su 10. Non è un film perfetto ma è sicuramente un prodotto di qualità, coraggioso e originale per svariati aspetti.


1

Compie 46 anni oggi uno degli eroi di Berlino 2006: Marco Materazzi. Matrix (soprannominato così dai tifosi nerazzurri) era un difensore molto aggressivo, spesso andava infatti molto duro nei suoi interventi difensivi e aveva anche un particolare fiuto per il goal. Tutti ricordiamo con nostalgia la sua rete decisiva contro la Francia e l’espulsione provocata a Zidane nella finale del trionfale mondiale 2006.
Nella sua lunghissima carriera ha vinto tantissimo, soprattutto con l’Inter dove è stato protagonista anche nell’anno del triplete. Il suo palmarès conta, oltre al mondiale vinto con l’Italia, 5 campionati di serie A, 4 coppe Italia, 4 supercoppe italiane, 1 Champions League, un mondiale per club e un Indian Super League.
Tanti auguri fenomeno! #marcomaterazzi#materazziècaduto#materazziécadutoperchéhapresolatestata#calciochepassione#passionecalcio⚽️#mondiali2006#ilcalcioèdichiloama#campionidelmondo#leggenda#materazzigol


0

La leggenda narra che...
la sirena, nuotando nel Mar Baltico, arrivò nelle acque della Vistola, il fiume di Varsavia.

Uscì dall’acqua per riposarsi e rimase qui ma i pescatori si accorsero di lei, perchè intrecciava le reti facendo scappare i pesci. La volevano cacciare ma sentendo il suo canto ne restarono meravigliati.

Un commerciante scoprì che esisteva questa sirena e pensò di guadagnarci, facendola prigioniera. La rinchiuse in un sottotetto, facendola stare fuori dall’acqua.

La sirena venne liberata da un giovane di nome Wars, figlio di un pescatore, che la sentì piangere; lei, armata di spada, per ringraziarlo, promise di proteggere la città e i suoi abitanti.




#varsavia #warszawa #polonia #polska #sirena #syrenka #warszawskasyrenka #protettricedellacittà #simbolo #symbol #leggenda #legenda #affascinante #fascynujący #misteriosa #tajemniczy #stemmacittadino #herbmiasta #bw #biancoenero #fiume #rzeka #vistola #świętokrzyski #varsavialove #warszawalove


0

HBD #MarcoMaterazzi
Buon Compleanno #Matrix #MM23
-
1973.8.19 (46°)
Italy ex #Azzurri 🔵🔵🇮🇹
-
Career
Marsala
Trapani
Perugia
Carpi (loan)
Everton
#Inter 🔵⚫🐍 (2001~2011)
Chennaiyin
-
Honours
🇮🇹 #SerieA 🏆🏆🏆🏆🏆
🇮🇹 Coppa Italia 🏆🏆🏆🏆
🇮🇹 Super Coppa Italiana 🏆🏆🏆🏆
🇪🇺 #ChampionsLeague 🏆 2010
🌎 #FIFA Club World Cup 🏆 2010
🏆🏆🏆 Il #Triplete 1 👑 2010
🌎 FIFA #WorldCup 🏆 2006
----------------------------------------------------------------------------
#PicCalcio #calcio #Materazzi #UCL #Internazionale #InterMilan #FCIM #Nerazzurro #Nerazzurri #Interista #Interisti #SanSiro #ForzaItalia #ForzaAzzurri #Campione #Mondiale #Mondiali #Leggenda #TuttiPazziPerMaterazzi


0