#instalibri

Instagram photos and videos

#instalibri#bookstagram#libri#leggere#libro#libridaleggere#instabook#lettura#book#booklover#books#reading#librichepassione#instabooks#frasi#leggerechepassione#romanzo#parole#leggeresempre#scrivere#citazioni#libribelli#ioleggo#librisulibri#pensieri#aforismi#letteratura#love#poesia#scrittura#libreria#mainstream

Hashtags #instalibri for Instagram

Buondì lettori ☕
stamattina caffè e #lalettura
poi si corre a studiare. 🍂🍁
Vi auguro una splendida giornata!🧡
-
#corrieredellasera #colazione #giornale #newspaper #autumn #tuesday #ioleggo


1

La società moderna non insegna ai bambini a pensare... ma a cosa pensare! Il risultato lo si può vedere a occhio nudo. L'intento dell'autore è dunque quello di spiegare, in modo semplice e facilmente comprensibile i meccanismi del pensiero e condividere delle efficaci strategie e tecniche per poter utilizzare al meglio questo favoloso strumento; contribuendo così al percorso evolutivo del lettore verso la realizzazione del sogno che porta nel cuore: della propria immagine divina. È dedicato ai Millennials, ai bambini di ogni età… e ovviamente a tutti i genitori, che sono invitati a insegnare l'arte di pensare bene ai loro figli (https://www.amazon.it/Immagine-Divina-Una-lettera-millennials-ebook/dp/B07DDPJ7VB/ref=tmm_kin_swatch_0?_encoding=UTF8&qid=1544511394&sr=8-1). #leadership #educazione #formazione #pensiero #pedagogia #psicologia #crescitapersonale #libridaleggere #millennials #centennials #instalibro #instalibri #leggere #lettura (lo trovi facilmente online su: #amazon #mondadoristore #youcanprint #ibs #lafeltrinelli)


1

#Repost @vale_sco_pri with @get_repost
・・・
🔺 LIBRI E MIGRAZIONE 🔺

🔺 Oggi è il settantesimo anniversario della Dichiarazione universale dei diritti umani e ieri sono usciti due articoli interessanti che parlano di Libri e Migrazione.

🔺 Su Robinson le scrittrici Evelina Santangelo e Helena Janeczek parlano di come la letteratura debba andare alla ricerca di una lingua diversa da quella della cronaca e porsi delle domande su quanto accade intorno alla questione delle migrazioni. È quello che provano a fare nei loro rispettivi romanzi. " La ragazza con la Leica" della Janeczek racconta la storia della fotografa Gerda Taro, rifugiata ebrea tedesca nella Parigi degli anni Trenta e morta nella guerra civile spagnola. "Da un altro mondo" della Santangelo intreccia le vicende di un bambino venuto dal Medio Oriente e diretto verso la Sicilia, di una madre che cerca il figlio ed è costretta a immergersi negli ambienti violenti del neonazismo e dello jihadismo e di un vecchio che vive da solo e si troverà un bambino in casa.

🔺 Su La Lettura Alex Zanotelli, missionario comboniano, dialoga con lo studioso Stephen Smith. Concordano su una cosa in particolare: in Europa gli arrivi aumenteranno, dunque serve una nuova politica e una presa di coscienza del problema. In "Prima che gridino le pietre" Zanotelli parla di migrazioni, Africa e rapporti con l'Europa. Non risparmia critiche alle politiche italiane ed europee sui migranti e all'atteggiamento di parte della Chiesa. "Fuga in Europa" di Smith analizza, basandosi soprattutto sulla demografia, gli scenari della migrazione dall'Africa all'Europa da qui ai prossimi trent'anni.

🔺 Ora più che mai mi sembra necessario leggere libri sull'argomento per combattere il razzismo e difendere i diritti umani. Per questo ho deciso di partecipare al progetto su Libri e Immigrazione ideato da @francyna_ e da @lellettrici_books . Chiunque fosse interessato può contattarle e seguire l'hashtag #staffettaumanitaria .

#robinsonrepubblica #larepubblica #lalettura #corrieredellasera #dirittiumani #migrazione #libridaleggere #continuiamoaleggere #ioleggo #ioleggoperché #librisulibri #instalibri #bookstagramitalia #italiainlettura


1

Questo è il libro che avrei voluto avere per le mani io da ragazzo (che mi avrebbe evitato non poche tribolazioni). Oggi sappiamo che attraverso il pensiero creiamo la nostra realtà di vita. Ma la società moderna non insegna ai bambini a pensare… ma a cosa pensare! E il risultato lo si può vedere a occhio nudo. Quando ci si riferisce alle nuove generazioni, si parla spesso di disagio giovanile, ma ciò non costituisce una gran- de novità. È attuale il fatto che viviamo in una nuova economia e il divario che vi è fra i nativi e i “primitivi” digitali sembra abissale... ma i problemi di fondo sono poi sempre gli stessi, e hanno a che fare con le relazioni umane: con il modo in cui ci relazioniamo con noi stessi, con gli altri, e con il mondo che ci circonda. L’intento di questa mia LETTERA AI MILLENNIALS è dunque quello di spiegare, in modo semplice e facilmente comprensibile, i meccanismi del pensiero e condividere delle efficaci strategie e tecniche per poter utilizzare al meglio questo favoloso strumento a disposizione di noi tutti. Il libro è dedicato ai giovani (dai 16 anni), ai “bambini di ogni età”… e ovviamente a tutti i genitori... che sono invitati a insegnare l’arte di pensare bene ai loro figli (https://www.amazon.it/Immagine-Divina-Una-lettera-millennials-ebook/dp/B07DDPJ7VB/ref=tmm_kin_swatch_0?_encoding=UTF8&qid=1544511394&sr=8-1). PS. ricorda: “La chiave della libertà dell’uomo si trova nel suo modo di pensare.” A. Voldben #leadership #educazione #formazione #pensiero #pedagogia #psicologia #crescitapersonale #libridaleggere #millennials #centennials #instalibro #instalibri #leggere #lettura (lo trovi facilmente online su: #amazon #mondadoristore #youcanprint #ibs #lafeltrinelli)


0

Amici e amiche, visto che oltre a cambiare pannolini in questo periodo riesco anche a leggere e ogni tanto a bermi una tazza di tè in santa pace, ho pensato di aprire un profilo Instagram in cui condividere quello che leggo. Con una particolarità: a ogni libro sarà abbinato un tipo di tè. Seguitemi!!!
.
.
@unlibroperte_
.
#novità #unlibropertè #libri #recensionidilibri #recensionivelocidilibri #instalibri #instabook #bookstagram #ioleggo #libridaleggere #libridanonperdere


1

Nuovo Ordine Morale. Una feroce dittatura militare. Un nuovo sistema carcerario estremo in cui le Cisterne rappresentano il terribile strumento per una radicale epurazione della società. Giovanni Corte, giovane pieno di speranze, conquista l'ambito ruolo di Custode della Cisterna 9, nella quale dovrà trascorrere un anno. E comincia così per lui un cammino - inesorabile, claustrofobico, allucinante - lungo gli oscuri sentieri dell'anima umana, verso il cuore buio di tutti gli orrori che albergano fuori e dentro ciascuno di noi. Tratto dal #romanzo "La Cisterna" di Nicola Lombardi 📖 ☕ #buonagiornata #citazionidilibri #libri #libro #primopiano #inlettura #romanzi #caffe #caffetime #frasi #parole #fotografia #fotodelgiorno #dettagli #particolari #prospettive #instalibri #lettura #letture #leggere #oggi #letturatime #instalibro #letturatime #dicembre #dicembre2018 #dettagli #prospettive #dunwichedizioni


0

Se volete regalare un giallo a Natale, questo è quello che fa per voi. Non solo è un poliziesco ben costruito e fuori dal comune, ma è anche ambientato nei giorni tra Natale e Capodanno. È infatti proprio tra cenoni e regali che una famiglia altoborghese di Bra si ritrova di fronte a un terribile omicidio. Ma anche a tanti segreti che erano stati gelosamente custoditi per anni.
.
.
DA GUSTARE CON una tazza di tè nero allo zenzero. Tipicamente natalizio, ma anche un po' piccante.
.
.
#undelittofattoincasa #giannifarinetti #feltrinelli #libro #libri #libridanonperdere #libridaleggere #gialli #ungialloperNatale #unlibroperNatale #unlibroperte #instabook #instalibri #bookstagram #recensionidilibri #recensionivelocidilibri #tè #unatazzaditè #tèallozenzero - @feltrinelli_editore @marsilioeditori


0

"Il museo della lingua italiana" di Giuseppe Antonelli, editore Mondadori.
.
"La lingua italiana non ha mai avuto un suo museo. Un museo grande, articolato, tecnologico come quelli dedicati ad altre lingue. A dispetto di progetti e tentativi, quel museo è rimasto un sogno: questo libro è un modo per realizzarlo. Aprire questo libro significa entrare in un ideale museo della lingua italiana e attraversare, pagina dopo pagina, una storia fatta di parole ma anche di oggetti da cui sprigionano suoni, colori, profumi, rumori, emozioni, ricordi, sapori. A ricostruire questa storia secolare, sessanta pezzi distribuiti in quindici sale disposte su tre piani corrispondenti ad altrettante epoche: l'italiano antico, moderno e contemporaneo.
Quando l'Italia ancora non esisteva, Dante definì gli italiani come "le genti del bel paese là dove 'l sì suona". La lingua come essenziale punto di riferimento e il suono di quella parola - che serve a esprimere accordo e consenso - come base di una comune identità. L'italiano è stato per secoli una lingua fondata sul prestigio letterario: una lingua soprattutto scritta, perché il parlato era dei dialetti. Ma attraverso la lingua non passa solo la cultura intellettuale, passa l'intera vita di una comunità. Passano i cambiamenti sociali, i rivolgimenti politici, l'immaginario collettivo, le abitudini individuali. Ecco perché un viaggio nella storia della lingua italiana non può fermarsi alla lingua letteraria, ma deve prevedere molte tappe nei territori della lingua comune. E un museo della lingua italiana non può accontentarsi di esporre solo testi e documenti, ma deve lasciare spazio alla cultura materiale: agli oggetti che nel tempo hanno segnato la vita di tutti i giorni.
[continua nei commenti...]


3

“Qui la solitudine è d'un bianco glaciale. Una barca con un sprazzo di colore in mezzo a un nulla di ghiaccio, dove l'orizzonte è un indistinto siderale, dove a fatica si possono scorgere le forme austere della terra intirizzita”.
Pietro Grossi, “Il passaggio”, @feltrinelli_editore, 2016 🖋 #librodelgiorno


1

Libri acquistati nel 2018 che leggerò nel 2019. Da dove comincio? 😀
*
#instabook #bookphotography #bookstagram #instalibri #igbook #libri #leggere #libridaleggere #booklover #ilovebook #lettura #romanzo #fabiolagravina


14

Release Day in #selfpublishing per Nemici di @anna_nicoletto secondo volume della serie Frisco - vi lascio la trama ☺️ - Brillante e di una bellezza sfacciata, a ventotto anni Jackson Ward ha appena ottenuto un posto alla San Francisco State come professore associato, si gode la vita e le sue relazioni con le donne durano al massimo qualche notte. Con una sola eccezione: Casey, l’unica amica che abbia mai avuto, l’unica sfida che non riesce a vincere.
Ventiquattro anni, occhi da Bambi e nessuna grande prospettiva per il futuro, Casey Olson non ha mai eccelso in niente. Nessuno si aspetta che abbia ambizioni maggiori della gestione della lavanderia di famiglia, né che si iscriva di nascosto al college per riscattarsi e trovare la propria strada. Anche se ciò significa entrare a gamba tesa nel territorio del suo miglior nemico – e portare la loro partita decennale su un livello ben più pericoloso.
Perché Jackson è una tentazione rischiosa e Casey sa che cedere significa soccombere alla disfatta.
Ma ogni mossa di lui è un attacco frontale che annienta la distanza tra loro.
Ogni controffensiva di lei è sempre meno efficace.
La partita finale per fare scacco matto e battere il nemico è cominciata.

Ma se la sconfitta, per una volta, fosse migliore della vittoria? #nemici #annanicoletto #friscoserie #instareaders #instalibri #iglibri #bookstagrammer #bookslover #igbooks #bookstagram #romancenovel #italianromance


1

Un jour, une #citation:
J’aime les livres.
J’aime tous les livres!
Les tout petits, écrits d’un seul geste, comme les très grands qui sont l’œuvre de toute une vie; les vieux avec leur reliure en lambeaux, mais aussi ceux qui, tout juste sortis de chez l’éditeur, fanfaronnent avec leur belle bande rouge.
J’aime les livres qui racontent de grandes histoires romanesques à vous tirer les larmes, mais j’ai aussi un grand plaisir à me laisser prendre dans les déambulations intellectuelles et savantes des essais qui me procurent le sentiment d’être plus intelligente.
J’aime les livres d’art qui font entrer dans les maisons les tableaux du Louvre ou du Prado, ou les images dépaysantes venues des cinq continents. Combien serions-nous à ne rien connaître de ces merveilles s’il n’y avait ces livres?
J’aime la tranche des livres. Lorsqu’ils sont rangés dans les rayons, on les regarde avec la tête légèrement inclinée, comme si nous les respections avant même de les avoir ouverts.
J’aime le papier. Comment parler du papier au singulier. J’aime les papiers des pages qui se tournent, et dont parfois on se détourne. S’il est bien choisi, un papier consomme avec les mots, et les pages défilent avec gourmandise. Quand il dissone, il peut provoquer l’abandon du lecteur, irrité par un faux accord.
Un papier trop blanc ne convient pas à une histoire d’amour car l’amour n’est jamais tout blanc; il jaunit légèrement avec le temps, prend les traces des heurts et des caresses comme les draps d’un lit après une étreinte.
Un papier gaufré donne de la profondeur aux mots. Ils s’y impriment et s’installent confortablement dans l’épaisseur des fibres, tel un chat sur les coussins d’un canapé.
J’aime aussi les mots sur les pages. Je ne parle pas du sens des mots, mais du rythme que produit le mouvement du gris. Entre chaque mot, un espace toujours égal garantit une distance de courtoisie qui permet à chacun de ne pas marcher sur les pieds de son voisin et de respirer à sa guise. Si nous étions comme les mots sur une page, je suis certaine que la bienveillance trouverait davantage de place pour s’épanouir. Eric de Kermel "La librairie de la place aux herbes


3

Buongiorno a tutti.
Iniziamo la giornata con tre libri novità per ragazzi arrivate ieri da Il Candelibro.
Piccola Macchia #edizioniprimavera racconta di quanto di speciale vi sia nell’essere diversi. Per gli appassionati di matematica e logica “Quattro artisti che contano” #artebambini coniuga racconto a giochi ed esercizi in un libro davvero ben fatto e unico nel suo genere. Per la stessa casa editrice poi “Carpe diem”, una storia di animali ricca di colori e forme. Molto bello!
Vi aspettiamo dalle 9:30 orario continuato fino alle 19:30
A dopo!
.
.
#lionelleneouanic #annacerasoli #giuseppevitale #cristinapetit #ilcandelibro #novita #novitaeditoriali #nuoviarrivi #libriperbambini #libriperragazzi #albiillustrati #albiillustratiperbambini #matematica #libribelli #leggeresempre #leggerechepassione #librisulibri #instalibri #instalibro #bookstagram #bookstagrammer #bookblogger #bookbloggers #ilcandelibro #libreriaindipendente #librerieindipendenti #scaffalidilibri #natale2018


1

#libriniregalini #libriniregalini11
11- Femmine ragguardevoli: non sapevo scegliere, nel dubbio ho messo tutto quello che ci stava in foto.
Di scrittrici non si parla mai abbastanza, per questo è nata qualche mese fa, sul mio blog, la rubrica #SheWroteIt: dedicata alle scrittrici (in particolare a quelle che parlano di femminismo). Trovate tutti i link in bio!

@tegamini #book #books #bookstagram #bookaddict #booklover #instabooks #instalibri #libribelli #femminismo #feminism #leggere #leggeresempre #italiachelegge #iointantoleggo #reader #readerlife #readerproblems


0

"Quella casa, che sembrava quasi aver preso forma da sola, drizzava la testa imponente contro il cielo senza concessioni all'umanità. Era una casa disumana, non certo concepita per essere abitata, un luogo non adatto agli uomini, né all'amore, né alla speranza (...) Hill House, qualunque sia il motivo, da oltre vent'anni non è idonea a essere abitata da esseri umani. Come fosse prima di allora, è siano stati i suoi abitanti, o ciò che facevano, a plasmarne la personalità, o se sia stata una casa perversa fin dal principio, sono tutte domande a cui non posso rispondere. Certo spero che prima di andarcene ne sapremo tutti molto di più. Non si sa nemmeno perché certe case si dicano stregate". Si, lo so, è praticamente Natale e questo decisamente non è un libro natalizio!
Ma tant'è, ora mi è venuta l'ispirazione per leggerlo e io nello scegliere i libri da leggere seguo sempre il momento, le emozioni e mi lascio trasportare..... E VOI IN BASE A COSA SCEGLIETE I LIBRI DA LEGGERE? 📚📚📚📚📚📚📚📚📚📚📚
#lincubodihillhouse #shirleyjackson #thehauntingofhillhouse #adelphiedizioni #thehauntingofhillhousebook #hillhouse #thehauntingofhillhousequote #hillhousequote #shirleyjacksonquote #letturaincorso #currentlyreader #gothicbooks #horror #horrorbooks #horrorbookstagram #ghoststory #paranormal #hauntedhouse #haunting #librihorror #bookphotography #photobook #instaphoto #instalibri #booksbooksbooks #bookishlife #bookbloggers #bookstagrammers #bibliophile #stephenking


2

#coseggonoinostrilibrai
#Repost @_missf_ with @get_repost
・・・
Un grazie di cuore a chi ci porta del cibo in questi giorni.
#mancano14giornianatale
#cisonopezzettidicioccolata
#reading
Tayari Jones, Un matrimonio americano, Neri Pozza 2018 (trad. di Ada Arduini)


2

Ne “La notte non vuole venire” di @alessioarenamusica edito da @fandangolibri sullo sfondo dell’America proibizionista e alle prese con grandi flussi migratori, si ricostruisce e reinventa la vita leggendaria della cantante napoletana Gilda Mignonette, la sua ascesa e la sua caduta, la sua storia personale, a partire dalla rivalità sentimentale con Esterina Malacarne, sua assistente e tuttofare, con cui il marito la tradì...
Arturo Bollino ne scrive sul nostro sito (link nella bio)

#lucialibri #alessioarena #lanottenonvuolevenire #fandangolibri #libridaleggere #leggerechepassione #libri #libriovunque #leggerefabene #bookstagram #book #booklover #instalibri #napoli #newyork #bigapple #igbook #bookphotography #bookish #picofthebook #picoftheday #musician #gildamignonette #griseldaardeatini #writer #songwriter #singer #federicogarcialorca #lorca #mignonette


1

Parise si propone di scrivere tante "poesie in prosa" per ogni sentimento umano, seguendo l'ordine alfabetico. Avverte, però, che "alla lettera S, nonostante i programmi, la poesia mi ha abbandonato, E a questa lettera ho dovuto fermarmi"
Dunque, tanti piccoli racconti, suddivisi per lettera: un lavoro davvero molto originale, dalla penna di uno scrittore esperto, che ama le parole, le conosce e le sa addomesticare lucidamente, anche grazie ad un uso sapiente della punteggiatura. I racconti sono corti ed efficaci, arrivano al lettore in un modo quasi assoluto. Mi ha ricordato, a tratti, il Buzzati de "La Boutique del mistero". Fa parte, secondo me, di uno di quei libri che ti riproponi di leggere nuovamente tra qualche anno. "Qualche volta l'uomo era inquieto ma non esprimeva a lei la sua inquietudine perché non avrebbe saputo come. Allora diceva, come tra sé: "Sei uguale, identica"; e lei rispondeva: "Anche tu". Ma l'uomo invece sapeva molto bene che tutto ciò che è umano passa e scompare e forse era questa la vera ragione della sua inquietudine" #leggere #reading #consiglidilettura #ticonsigliounlibro #libridaleggere #instabook #librigram #instalibri #libriovunque #libriconsigliati #librichepassione #lettrice #leggereininverno #ioleggo #bookstagram #letteraturaitaliana #tusinabooks #frasilibri #amoleggere #bookish #booklover #leggereinpostibellissimi


1

#LibriniRegalini11
Giorno 11 dell'iniziativa di @tegamini: suggerimenti per leggere e per regalare libri.
Oggi il suggerimento riguarda "Femmine ragguardevoli: perché sì. Che diamine!".
Quale è la vostra preferita?
La mia è Lucrezia Borgia e se pensate subito ad anelli avvelenati e orgie di palazzo sappiate che questa è la più antica delle fake news! Più antica del celebre "Mangino Brioches!" attribuito a Maria Antonietta.
Lucrezia Borgia fu davvero una femmina ragguardevole! Femmina perché è universalmente riconosciuto dai contemporanei che fu una donna bellissima, e noi dobbiamo per forza credere loro perché non ci è rimasto ritratto che si possa attribuire con certezza a questa signora anche se nell'affresco "La disputa di Santa Caterina" del Pinturicchio molti hanno voluto vedere un suo ritratto da giovanissima. Ragguardevole perché, come era usanza nel Medioevo e nel Rinascimento, tempo di guerre e campagne militari, Lucrezia si occupò molto spesso della gestione dei palazzi, delle terre e delle popolazioni. Papa Alessandro VI prima e Alfonso I d'Este poi lasciarono più volte la gestione dei loro affari nelle sue mani e lei si rivelò sempre un'ottima amministratrice. E non si occupò solo di finanze e terreni ma soprattutto di cultura rendendo la Ferrara dei primi del Cinquecento uno dei poli culturali più importanti d'Europa, in questa città infatti Ludovico Ariosto le dedicò l'Orlando Furioso e il Bembo, perdutamente innamorato, la inseguì.
Celebre è una sua ciocca di capelli dorata conservata alla Biblioteca Ambrosiana di Milano insieme a un carteggio amoroso, ne ho parlato tempo fa sul blog, trovate il link in bio.
💠💠💠
I detrattori delle donne sono sempre esistiti, da quelli che accostarono la figura di Maddalena alla prostituta della "prima pietra" a coloro che tramandarono Lucrezia come un'avvelenatrice dissoluta a quelli che oggi, guardando una donna di potere si chiedono "a chi l'avrà data".
#girlpower donne! girlpower sempre!


10