#legge

Instagram photos and videos

#legge#giurisprudenza#avvocato#diritto#law#avvocati#lawyer#cassazione#tribunale#lavoro#legal#studiolegale#dirittopenale#giustizia#direito#consulenzalegale#fiducia#supporto#study#italia#Legge#studygram#famiglia#università#articoli#giudice#news#corte#informazione#blog#direitopenal#advocaciahumanista#direitoprevidenciario

Hashtags #legge for Instagram

“Il futuro appartiene a coloro che credono nella bellezza dei propri sogni.“
-
Buonasera a tutti,
Come state?Oggi ho sfruttato al massimo la mia giornata per iniziare una nuova materia”Scienza politica”.Oggi ho affrontato dei capitoli impegnativi,con la speranza di finirli per iniziare quelli più interessanti e leggeri.I sentimenti con i quali ho affrontato oggi lo studio sono contrastanti,da una parte quello che mi fa ancora sperare nella bellezza dei miei sogni,ho così cambiato metodo di studio utilizzando al massimo gli evidenziatori,agganciandomi a delle parole chiave(se più avanti vi va,vi mostro il mio metodo di studio e come sto provando ad affrontare questa materia)dall’altra parte la paura di continuare a fallire com’è successo,ieri e i mesi scorsi.Ho ancora una sorta di fallire in tutto anche in quello che non riguarda l’università.Ieri come qualcuno di voi sa ho fallito un esame che aspetto da quando ero bambina e da ieri non riesco più a leggere o guardare qualcosa che riguarda la mafia,mi vergono e mi sento a terra.Volevo chiedervi se vi andrebbe leggere qualche curiosità sul tema,magari dedicare la giornata di venerdì legandolo allo studio,per provare a superare questo blocco.Volevo inoltre ringraziare tutte quelle persone che si sono fermate a leggere questa pagina,nonostante io non sia perfetta,nonostante sia in questo momento poco utile,ci siete voi pronti a sostenermi e ascoltarmi.Vorrei scusarmi perché non ho un tema,per ora sto ordinando l’idee.Spero di recuperare in fretta e se vorrete mi troverete qui.
PS:oggi ho trovato una nuova app per lo studio,si chiama BeFocused,é molto semplice e ve la consiglio.
Infine vorrei chiedervi avete un sogno?Avete o state trovando difficoltà per realizzarlo?
-
#scienzepolitiche #diritto #study #law #studygram #studymotivation #studying #studyhard #studiare #studytime #studytips #università #university #session #lawstudents #lawstudent #student #unilife #studyday #motivation #exam #exams #esame #esami #legge #lawlife #motivazione #supporto #scienzapolitica#students


4

Nuove rivelazioni sul processo che coinvolge i genitori dell’ex presidente del Consiglio Matteo Renzi. Tiziano Renzi e Laura Bovoli, entrambi indagati per presunte fatture false insieme all’imprenditore pugliese Luigi D’Agostino, hanno depositato nella giornata di oggi le loro dichiarazioni spontanee. In Aula i genitori dell’ex Primo Ministro non erano presenti, ma i loro avvocati hanno presentato le loro memorie al giudice. “I coniugi Renzi – spiega uno dei loro legali – hanno sostenuto quello che i loro difensori hanno già anticipato, e cioè che le due fatture sono assolutamente vere, relative a prestazioni effettivamente eseguite, e che tutte le tasse e le imposte relative a questa fatturazione sono state regolarmente versate”. D’Agostino avrebbe ammesso che aveva avuto dei sospetti sull’eccessivo importo segnato sulle fatture:“Quando ho visto l’importo delle fatture – spiega l’imprenditore – sono rimasto perplesso, ma i coniugi Renzi erano i genitori del Presidente del Consiglio. Ho pagato per sudditanza psicologica”. Rivolto al giudice, D’Agostino ha ribadito che dietro quelle fatture non c’era nessuna truffa. L’avvocato dei genitori di Renzi ha precisato che “se D’Agostino le avesse ritenute esose non avrebbe dovuto pagarle”. “Se le ha considerate esose vuol dire che però la prestazione c’era stata” . Nelle dichiarazioni spontanee di Tiziano Renzi si legge: “Non ho mai avuto bisogno di avere il figlio premier per lavorare, io ho sempre lavorato e dato lavoro agli altri”. “Non c’è nessuna fattura falsa solo tante tasse vere – continua ancora Tiziano Renzi – tutte pagate fino all’ultimo centesimo: questo è ‘oggettivamente esistente’”. “Quando sento parlare di evasione, di lavoro nero, mi indigno. Sono delle assurdità che non mi hanno mai riguardato”. Tiziano Renzi poi toglie ogni dubbio sulla responsabilità del figlio in tutto ciò: “Quando mio figlio nel 2004 diventò presidente della Provincia nel 2004, la prima conseguenza fu abbandonare tutti i rapporti con società partecipate di enti pubblici. Iniziando da quello con la Centrale del Latte di Firenze”.


1

Ancora una terribile storia di maltrattamenti ai danni di un bimbo di appena 5 anni. Una mamma di origini marocchine ha ustionato col ferro da stiro per ben 11 volte suo figlio, causandogli bruciature e ben ventisei ecchimosi su tutto il corpo. Secondo quanto racconta il Corriere della Sera, la punizione furibonda della donna sarebbe stata “motivata” dal fatto che il piccolo era rientrato a casa con i vestiti sgualciti e rovinati. Questa terribile vicenda è avvenuta a Milano lo scorso dicembre. Ieri la donna ha patteggiato una pena a 3 anni di reclusione. La vicenda ha scosso l’intera comunità marocchina di Milano, sia per la crudeltà estrema con cui è stata espletata la punizione ai danni del piccolo, sia per la tenera età di quest’ultimo. Nessuno è riuscito a immaginarsi come abbia fatto la ragazza ad agire in questo modo ai danni del figlio che avrebbe invece dovuto proteggere dalle crudeltà del mondo. La donna, 27 anni, che dopo essere finita sotto processo, ha patteggiato una pena a 3 anni di carcere, davanti al giudice non è riuscita a dare una spiegazione razionale di quanto accaduto. Avrebbe spiegato al giudice che in quel periodo, nel dicembre scorso, aveva avuto diversi problemi che l’avevano portata ad accumulare una notevole quantità di stress. In aula, incalzata dal pm che si è occupato del caso, da un lato ha negato di aver ella stessa subìto maltrattamenti analoghi da bambina (esperienze che spesso vengono ripetute sui figli), dall’ altro lato ha spiegato che la terribile punizione è stata istintiva. La mancanza di lucidità in quel momento l’avrebbe portata a commettere questo assurdo e immotivato maltrattamento. Ora la 27enne dovrà sottoporsi a un percorso psicologico, come richiesto fortemente dagli avvocati Drago e Provenzano che si sono occupati del caso. Secondo quanto disposto dal giudice, una volta aver concluso il percorso (e aver estinto la pena), la sua posizione in quanto genitore sarà rivalutata. Dall’esito di questo accertamento dipenderà la decisione del Tribunale dei minori sulla adottabilità o meno del piccolo. Nel registro degli indagati era finito anche il nuovo compagno della 27enne.


1

Perché, fratelli, voi siete stati chiamati a libertà; soltanto non fate della libertà un'occasione per vivere secondo la carne, ma per mezzo dell'amore servite gli uni agli altri; (Galati 5:13)

Se la libertà non è soggetta alle leggi, è l'unica legge del nuovo patto e l'amore, l'uomo può far pendere la bilancia o nell'eccesso di regole della religione, e quindi del legalismo, o nel credere nella ipergrazia, adagiandosi sull'idea che tutto è compiuto, e quindi è libero di fare ciò che vuole.
L'inizio della Chiesa è segnato dalla Pentecoste, dalla discesa dello Spirito Santo, ovvero la persona che lavora nei nostri cuori affinché ogni cosa sia perfetta, compresa la libertà dell'essere figli di Dio.

#chiesa #pentecoste #grazia #legge #amore #libertà #vivalalibertà #figlididio #figlidelre #redeire #coronadellavita #tuttoècompiuto #anoifareilresto #bilancia #jesusfreak #italiapercristo


0

A cura di Elisa Tedeschi⠀

The new Double Tax Agreement (DTA)between Italy and China has been signed in Rome[1] on March 23rd 2019, with the supervision of the Italian Minister of Economy and Finance, Giovanni Tria and the Chinese Foreign Minister Wang Yi, for the achievement of the following goals: avoidance of double taxation, prevention of fiscal evasion, promotion of the investments and fiscal certainty. The Treaty will enter into force after the ratification by both China and Italy and the conclusion of the exchange of ratification instruments. Once ratified, the Agreement will replace the current Double Taxation Treaty between the two abovementioned countries, signed on October 31st 1986. The purpose of this article is to analyze the role of the OECD/G20 BEPS Standards and of the OECD Multilateral Instrument, the relevant provisions of the new DTA and to compare them to the 1986 version, in order to outline the relevant changes and the goals to be achieved.⠀

1. The role of OECD/G20 BEPS Standards and of the OECD Multilateral Instrument (MLI)⠀

The provisions of the new DTA are coordinated with the OECD/ G20 BEPS (Base Erosion and Profit Shifting)Project and with the OECD Multilateral Instrument (“MLI”), signed by China and Italy on June 7th 2017(although still not ratified).⠀

Continua a leggere l’articolo su iusinitinere.it 💻 (link in bio)⠀

#diritto #iusinitinere #rivista #informazione #giuridica #legge #notizie #news #articoli #redazione #giurisprudenza #dirittocivile #dirittopenale #dirittoamministrativo #dirittodellavoro #dirittointernazionale #dirittocommerciale #cedu #cassazione #tribunale #giudice #avvocato #economia #law #news #review


0

Sull’omicidio del piccolo Lorys Stivalrestano in piedi ancora diversi interrogativi, ma dalle 194 pagine che riportano le motivazioni della condanna della mamma Veronica Panarello emergono altri particolari. Testimonianze che fanno trasparire una storia di umiliazioni e maltrattamenti continuata nel tempo. I genitori dei compagni di scuola del piccolo Lorys hanno raccontato alle forze dell’ordine che Veronica Panarello avrebbe picchiato in diverse occasioni il figlioletto. “Mio figlio mi ha riferito che Lorys non vedeva l’ora che tornasse il papà perché la mamma lo picchiava. E per questo motivo non si trovava a suo agio in sua presenza” racconta una mamma. “Raccontava ai compagnetti che litigava spesso con la mamma e che gli mancava il papà“. Si legge ancora nel testo del giudice. Testimonianze simili arrivano anche dai vicini di casa: “Quasi ogni giorno la signora Panarello era solito proferire parole del tipo ‘testa di cazzo’ e ‘coglione'”. Ormai accadeva sempre più frequentemente e nessuno poteva sapere quello che accadeva in quella casa in assenza del papà, Davide Stival. I vicini hanno riferito di aver sentito “rumori di sedie e oggetti sbattere per terra”. Nelle motivazioni si legge che addirittura uno dei compagni di classe del piccolo Lorys in un’occasione avrebbe accusato la Panarello di essere una pazza. Secondo il Gup Andrea Reale, tra mamma e figlio c’era stata un’inversione di ruoli. Il piccolo era divenuto “quasi un compagno di vita della madre con un compito di sostegno e di riferimento quotidiano“. Una relazione abbastanza instabile. Tesi che era stata già proposta dai consulenti di parte di Daniele Scrofani, avvocato di Davide Stival. Ma forse i dettagli più inquietanti arrivano dalle analisi effettuate sui dispositivi elettronici della Panarello: le ultime ricerche effettuate prima dell’omicidio di Lorys sono: “Bimba non si sente bene, la baby sitter la picchia a sangue“, “Modica, perde il figlio che ha in grembo, momenti di tensione al maggiore“.


1

Il protagonista di questa simpaticissima storia, è Teal, un labrador nero che ama correre e giocare nel giardino della casa della sua famiglia. Ma c’è una cosa che ama ancora di più, e i suoi umani ancora non riescono a crederci! Con l’arrivo del caldo, quest’ultimi hanno installato una piscina per bambini in giardino, mai immaginando che il loro cane avrebbe reagito così! Sappiamo tutti che i labrador adorano l’acqua per natura, ma Teal è qualcosa di mai visto prima, qualcosa di straordinario! Guardare lui, è come guardare un bambino che si diverte da morire, schizzando l’acqua e nuotando felice. La sua mamma e il suo papà umano, la prima volta che l’hanno visto, sono rimasti increduli e si sono divertiti così tanto, che hanno deciso di prendere subito il cellulare e di filmare la scena. L’hanno poi pubblicata sul proprio profilo social e non serve nemmeno dire, che ha divertito così tanta gente, che Teal è diventato famoso ed ha iniziato a saltare di bacheca in bacheca! Non c’è cosa che ama di più della sua piscina! La cosa che più ha divertito centinaia di persone, è stato il modo in cui muove le zampe e schizza l’acqua.


1

𝓐𝓿𝓿𝓸𝓬𝓪𝓽𝓸  𝓜𝓪𝓽𝓽𝓮𝓸 𝓜𝓪𝓽𝓽𝓲𝓸𝓵𝓲

𝗖𝗼𝗻𝘁𝗮𝘁𝘁𝗮𝗰𝗶 𝘀𝗲𝗻𝘇𝗮 𝗶𝗺𝗽𝗲𝗴𝗻𝗼
ᴄᴏɴsᴜʟᴇɴᴢᴀ ᴀɴᴄʜᴇ ᴏɴʟɪɴᴇ 📲 𝟹𝟽𝟷 𝟹𝟺𝟿𝟹𝟷𝟿𝟺 📧ᴀᴠᴠ.ᴍᴀᴛᴛᴇᴏᴍᴀᴛᴛɪᴏʟɪ@ᴍᴀɪʟ.ᴄᴏᴍ ➡️ᴘᴇʀ ʀᴇsᴛᴀʀᴇ sᴇᴍᴘʀᴇ ᴀɢɢɪᴏʀɴᴀᴛᴏ sᴇɢᴜɪ ʟ'ʜᴀsᴛᴀɢ ✔#avvocatomatteomattioli

Visita il mio sito https://mattsound.wixsite.com/website

#studiolegalemattioli #avvocatopenalista  #consulenzalegalegratuita  #matteomattioli #legal #pesaro #legge #legal #lawyer #tribunalepesaro #avvocatopesaro #consulenzaonline #parerelegale


0

Arriviamo anche a Brescia! Per sapere tutto sul nostro corso e ricevere un testo in omaggio, veniteci a trovare al Centro Pastorale Paolo VI il via G. Calini 30.⁠

#brescia #avvocato #avvocati #presentazionecorso #corsoavvocati #esameavvocato #giurisprudenza #legge


0

Tra il 2013 e il 2018 se ne parlò a lungo, con alcuni casi che si registrarono anche in Europa. Dopo qualche mese di silenzio torna l’incubo ebola. Nelle ultime ore è la Repubblica Democratica del Congo a far spaventare il mondo intero. Sono già morte più di 1600 persone e altre 900 circa sono infettate. Lo riporta The Indipendent. Un caso di Ebola è stato scoperto e diagnosticato anche a Goma, una città lacustre di un milione di abitanti al confine con il Ruanda. Nel 2018 proprio al confine tra Congo e Ruanda fu rilevato il più grande focolaio di Ebola. La città di Goma è la più grande e popolosa tra quelle colpite dall’inizio dell’epidemia. Il soggetto in questione è un pastore che sarebbe entrato in contatto con alcuni malati nella città di Butembo. L’uomo si era recato nella città venerdì scorso, per poi fare rientro a G oma con un autobus. Appena rientrato in città ha iniziato ad avvertire i sintomi tipici dell’Ebola e ha deciso di recarsi in ospedale. Il Ministero della Salute congolese invita tutti a mantenere la calma, pur confermando che il test effettuato per il pastore nella giornata di venerdì ha avuto un risultato “positivo”. Allo stesso tempo, si legge nella nota ministeriale, “il rischio di diffusione nel resto della città di Goma rimane basso”. Nel frattempo tutte le persone che erano sull’autobus con il pastore saranno vaccinate nella giornata di oggi (lunedì 15), conducente compreso. La febbre emorragica si è diffusa a Sud, facendo ammalare 2.500 persone. La Repubblica Democratica del Congo è una delle nazioni più densamente popolate dell’Africa: il timore è che proprio per questo motivo l’Ebola possa diffondersi a macchia d’olio. Laurie Garrett, esperta di malattie infettive, ha dichiarato che questo caso potrebbe rappresentare una “svolta pericolosa” per l’epidemia. L’ebola causa diarrea, vomito, febbre emorragica e si diffonde attraverso i fluidi corporei. Tra il 2013 e il 2016 ha fatto circa 11.300 vittime in una vasta area dell’Africa Occidentale. Si teme un pericoloso ritorno di una malattia, a quanto pare, mai debellata del tutto.


1

Se hai un attività commerciale, da questo mese entra in vigore l’obbligo di registratori di cassa telematici e scontrini elettronici. Eurocoding ha ideato per te un Kit Telematico di prodotti ideale per fronteggiare l’adeguamento alla nuova legge di Bilancio 2019, in ottemperanza alla Circolare n.15 dell’ Agenzia delle Entrate.
Clicca il link per conoscere i prodotti in promozione e i tempi per l’adeguamento:

http://bit.ly/KitTelematicoAdeguamento2019


1

Sempre più spesso ci si ritrova vittime di attività di telemarketing aggressivo, magari “colpevoli” solo di aver risposto a qualche domanda innocente ed apparentemente semplice. Le vittime sono quasi sempre anziani che magari non prestano particolare attenzione alle parole usate per formulare le domande e che quindi cadono nel tranello degli operatori in modo semplice e veloce. Qualche tempo fa, la pagina Facebook della Polizia di Stato “Una vita da social” aveva diffuso un post con il quale invitava gli italiani a prestare la massima attenzione alle telefonate di telemarketing per evitare di cadere nel tranello. In particolare, sono state diffuse delle informazioni da seguire per evitare di cadere nella truffa di molti operatori telefonici senza scrupoli. “Buongiorno è la compagnia elettrica, ci risulta una sua bolletta insoluta, ma forse ha pagato e dobbiamo verificare”. In quel preciso momento scatta la trappola.
D’altronde, quale cittadino non vorrebbe evitare di pagare una bolletta, soprattutto se l’ha già pagata? L’operatore dunque avvierà una registrazione ed inizierà a chiedervi: “Lei è il sig. Tizio, residente in via eccetera e eccetera”. Stando alle tante segnalazioni ed alle dichiarazioni raccolte dagli utenti che sono stati truffati, sono stati raccolti dei dati e delle informazioni che non bisogna mai fornire se non si è certi e consapevoli di quello che si sta facendo. Fra queste informazioni vi è senza alcun dubbio il codice pod della fornitura elettrica, il pdr della fornitura di gas, il codice di migrazione… ed una parola semplice e breve: il “SI”. A quel punto – segnala la polizia di stato – “Il vostro nuovo contratto è partito! E per recedere ci vorrà una raccomandata con ricevuta di ritorno, che potrete fare quando scoprirete di avere aderito ai servizi di un nuovo gestore”. Fra le altre raccomandazioni, appena chiamano e vi chiedono il vostro nome, invece di rispondere “Si” domandate“chi parla?” così la registrazione salta. Esiste poi la possibilità di revocare l’autorizzazione ad essere contattati da operatori di telemarketing iscrivendosi al registro delle opposizioni.


1

Il caso: Deve ritenersi valida la donazione eseguita da un solo coniuge e relativa ad un bene ricadente nel regime di comunione legale?

https://www.iurisetdeiure.it/traccia-n-15-civile-precorso2019/

Precorso gratuito - Preparazione Esame Abilitazione Professione Forense –

#esameavvocato #esameavvocato2019 #esameavvocato2018 #iurisetdeiure #precorsogratuito #legale #avvocato #praticanteavvocato #praticantiavvocati #avvocato #studiolegale #giustizia #legge #praticante #Tribunale #corte #appello #ricorso #citazione #Dirittocivile #Dirittopenale #Dirittoprivato #dirittocivilepenale #Diritto #Codice #articolo #cassazione #cortedicassazione #giurisprudenza #Abilitazioneavvocato #professioneforense


0

Nelle scorse ore una tromba marina si è avvicinata pericolosamente alle coste della Corsica. L’imbuto d’acqua davvero impressionante si è avvicinato a Bastia, città che si trova nella costa nord della Corsica, dando vita ad uno spettacolo davvero incredibile. Nelle pagine successive potrete vedere il video che ritrae la tromba marina che si è avvicinata alle coste della Corsica. Le trombe marine sono delle colonne d’aria vorticanti che si formano al di sopra dei mari, degli oceani o dei laghi. Sono piuttosto simili ai tornado, ma per generarsi e per mantenere il loro movimento in atto non hanno la necessità che vi siano forti temporali. Le trombe marine si distinguono in tornadiache e non tornadiache. Le prime risultano essere piuttosto rare e possono generarsi quando si verifica un forte temporale a supercella che si muove dal mare aperto verso la terraferma. Le seconde, invece – dette anche “waterspout” – si vanno a formare soprattutto per via dell’alta temperatura della superficie marina.


1

Non tutti i beni sono pignorabili. Leggi questo articolo per conoscere quali siano i beni che non possano esser oggetto di pignoramento.
#Diritti #Pignoramento #Giudice #Legge #Italia #Giudizio
#CogedeConsulting #IlCommercialista #News #Contabilità #Consulenza #Notizie #Fisco


0

Giorni importanti. 👨🏻‍🎓 #laurea #fine #università #unimore #giurisprudenza #legge


15

Correva l’anno 2009. Un siciliano, originario di Marianopoli in provincia di Caltanissetta ma residente da anni in Brianza, fu scoperto e denunciato dai carabinieri della compagnia di Merate (provincia di Lecco) per essersi spacciato per capitano dei ROS dei carabinieri. Il 49enne in questione, infatti, per far colpo sulle donne diceva di essere “un pezzo grosso” dei ROS. Dopo alcuni anni di finzione, i veri carabinieri sono riusciti a smascherarlo e denunciarlo. Stando alle loro ricostruzioni, l’uomo in questione aveva due relazioni sentimentali in contemporanea con altrettante donne della provincia di Lecco. A volte basta poco per far “abboccare” le persone. L’uomo siciliano aveva quattro portatessera con distintivo metallico in uso a carabinieri, polizia, guardia di finanza e marina militare. Non solo: si era procurato anche una pistola scacciacani che portava con sé in una fondina ascellare e due finti tesserini con la scritta “Capitano dei carabinieri” in cui c’erano indicati i suoi dati anagrafici. La foto? Era quella di Enrico Montesano, presa dal film “I due Carabinieri”. Stando ai racconti delle donne, il tesserino in questione veniva mostrato sempre “per pochi secondi” e “da lontano”. L’uomo conviveva con due donne contemporaneamente. Riusciva a gestire due relazioni con uno stratagemma semplice ma efficace: si divideva tra le compagne raccontando a intervalli regolari a una delle due che“era impegnato in una missione da infiltrato per conto dei servizi segreti”. In realtà lavorava come cuoco in un ristorante della provincia di Como. Il trucco ha funzionato per qualche tempo, poi è arrivata una segnalazione ai carabinieri, che hanno fermato l’uomo e l’hanno denunciato. Sostituzione di persona, porto di armi, oggetti atti ad offendere, possesso di distintivi contraffatti in uso a corpi di polizia. Con le accuse in oggetto si rischiano fino a quattro anni di detenzione, oltre a ingenti richieste di danni. Pochi giorni fa diventò virale la notizia del Messi iraniano. I finti ruoli erano diversi ma il fine ultimo era identico: portare a letto qualche donna.


1

SEGUI @different___mindset PER POST SIMILI! -
Conoscevi questo principio?
Scrivi nei commenti altre applicazioni per questa legge empirica!🔥
-
SCRIVI nei commenti cosa ne pensi👇
-
METTI like se ti è piaciuto il post 👍
-
CONDIVIDI nelle tue storie il post 🔔
-
#principio #pareto #principiodipareto #legge #cause #effetti #80 #20 #ricchezza #soldi #popolazione #ricchi #poveri #differentmindset


11

I dolci piacciono (quasi) a tutti. Un po’ come i soldi. Quindi essere pagati lautamente per mangiare dolci e biscotti è una sorta di sogno ad occhi aperti. Poche settimane fa Mars Wringley Confectionery, brand statunitense, pubblicò un’offerta di lavoro per uno stagista assaggiatore di dolciumi e cioccolata. Oggi una proposta simile arriva dall’Europa. È la Burton’s Biscuit Company, azienda dolciaria inglese fondata nel 2000, a cercare un assaggiatore o un’assaggiatrice per uno dei suoi marchi più famosi e amati nel Regno Unito: la Maryland Cookies. Si tratta di un brand storico: la prima ricetta fu creata nel 1956 e ancora oggi registra vendite record. Si parla di 1.6 prodotti venduti al secondo. Le aziende, specie quelle alimentari, a parte rare eccezioni non riposano sugli allori: sanno che i bisogni e i gusti dei consumatori cambiano di continuo. Per questo motivo c’è bisogno di nuove idee, nuovi gusti. C’è bisogno, quindi, anche di assaggiatori. Maryland Cookies ha annunciato che è in cerca di nuovi assaggiatori di biscotti. Due sono i requisiti fondamentali: in primis bisogna essere fan sfegatati del brand, conoscere quindi tutti i prodotti in vendita; e poi è richiesta la cittadinanza in uno dei paesi della Gran Bretagna: se non si vive nel Regno Unito o Irlanda, purtroppo, non si può far richiesta. La persona che verrà scelta per questo lavoro dovrà recarsi presso l’Innovation Center di Edimburgo per svolgere l’attività di “cookie taster”, ovvero assaggiare i prodotti del brand, sia quelli già in commercio che quelli in fase sperimentale e rilasciare recensioni. O, se preferite, feedback. Questi giudizi saranno fondamentali per la messa in commercio di nuove proposte dolciarie. L’annuncio è stato pubblicato su AirTasker e la proposta economica è oggettivamente interessante: 350 sterline (l’equivalente di oltre 380 euro al giorno) oltre a un rimborso spese per il viaggio. C’è tempo fino al 26 luglio per inviare la propria candidatura, corredata da una breve spiegazione circa le motivazioni che spingono a candidarsi per questo lavoro molto particolare.


1

L’#UPI chiede ai #Sindaci di firmare il #documento per la #revisione della #Legge#DelRio”. Si rivolge un’istanza al #Parlamento affinché venga immediatamente avviato un #dibattito “non propagandistico” sul futuro delle #Province.
.
Il documento sul portale istituzionale dell’Ente.
.
@unioneprovince #UPI @asspasocial #PAsocial


0